Champions Cup: la finale sarà Saracens – Clermont Auvergne

317
Saracens Champions Cup 2017

Doppia sfida Inghilterra-Francia nelle finali di Cup ad Edimburgo: Saracens – Clermont Auvergne in Champions e Gloucester – Stade Francais in Challenge

Nonostante avesse portato ben due squadre in semifinale, è l’Irlanda ad uscire sconfitta dal penultimo atto della Champions Cup 2017: infatti, né il Munster, né il Leinster hanno saputo conquistare un posto nella finalissima che si giocherà a Edimburgo il prossimo 13 maggio. Si sfideranno invece per il torneo per club più prestigioso dell’emisfero nord i Saracens campioni in carica (in uno strepitoso 2016 i Sarries vinsero sia campionato che coppa) e l’ASM Clermont Auvergne, la formazione francese che spesso arriva in fondo alle competizioni, ma quasi mai le vince… Nella competizione minore, la Challenge Cup, sarà finale (sempre a Murrayfield, il 12 maggio) un po’ a sorpresa tra Gloucester e lo Stade Francais di capitan Sergio Parisse, dopo che le favorite La Rochelle e Bath hanno segnato il passo in semifinale.

Champions Cup – Semifinali

Nella prima semifinale, quella giocata all’Aviva Stadium di Dublino gremito dai 50.000 della red army provenienti da Limerick, i Saracens si sono sbarazzati facilmente di un Munster piuttosto deludente. Primo tempo bloccato, chiuso con gli inglesi in vantaggio per 6-3, cui ha fatto seguito una ripresa con i Sarries devastanti sul piano fisico che chiudono la pratica con un parziale di 20-0. A salvare l’onore la meta della bandiera irlandese all’ultimo minuto che ha fissato il punteggio sul 26-10. Migliore in campo il mediano di apertura della nazionale inglese e dei Lions Owen Farrell, autore di 16 punti, mentre le mete portano la firma di Mako Vunipola e Chris Wyles per i Saracens, di CJ Stander per il Munster.

Nell’altra partita, disputata sul neutro (si fa per dire) dello Stade Gerlain di Lione tra Clermont Auvergne e Leinster, le cose si mettono subito bene per i francesi che si portano sul 15-0 dopo appena 14′ di gioco, senza che gli irlandesi riescano a reagire, se non all’ultimo istante della frazione con un piazzato che chiude le ostilità sul 15-3. La ripresa è decisamente più combattuta, visto che Leinster accorcia sul 15-12 e va anche in meta per il sorpasso, ma commettendo un’infrazione che rilevata dal TMO comporta l’annullamento della segnatura. Scampato il pericolo, l’ASM ricomincia a macinare e con due piazzati e due drop dalla distanza allunga in maniera decisa, senza che la reazione dei dublinesi minacci il successo per 27-22 con cui les jeaunards sbarcano in finale. L’uomo del match è senza dubbio il mediano di apertura Camille Lopez, che mette i due drop decisivi e complessivamente marca 9 punti, Morgan Parra ne firma 8, mentre le due mete francesi sono di Peceli Yato e David Streettle; nel Leinster ben 17 i punti di Jonatan Sexton, mentre la sola meta realizzata è di Garry Ringrose.

La finale si preannuncia equilibrata e non può essere diversamente quando si affrontano formazioni con un così alto tasso tecnico e tanti giocatori internazionali. I Saracens sono probabilmente più avvezzi alla vittoria e partono con un piccolo favore nel pronostico, ma Clermont è avversario temibile che dispone di un pack di grande potenza ed ha le carte in regola per mettere in difficoltà gli inglesi.

Challenge Cup – Semifinali

La Rochelle sta letteralmente dominando il Top 14 francese, eppure perde in casa 14-12 contro il Gloucester che in Premiership langue nelle retrovie. I Cherry-&-White sbarcano così in finale ed essendo squadra molto dotata tecnicamente, ma estremamente umorale, si regalano la possibilità di alzare un importante trfeo continentale dopo tantissimo tempo. L’altra partita è stata la più spettacolare dell’intero weekend, con lo Stade Francais che in casa prima fa il vuoto, ma poi si fa raggiungere e superare dal Bath che però non riesce a chiudere i conti. Si va allo sprint finale sul 25 pari ad un minuto e mezzo da termine: Jules Plisson mette un drop da tre punti a 45″ dallo scadere, George Ford fallisce il piazzato del pareggio a tempo scaduto. 28-25 e francesi di Sergio Parisse sorprendentemente in finale.

Pronostico impossibile per una sfida che nessuno avrebbe ipotizzato e che pare aperta ad ogni soluzione. Il tifo è per Sergio ed i suoi francilliennes, ma tutto può accadere…

Il programma delle finali


Foto di Paul Faith / AFP / Getty Images tratta dal sito www.epcrugby.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.