Che sarà di Dybala?

381
Dybala

L’ombra di CR7 sul campioncino argentino, le sirene inglesi e…

Che sarà che sarà che sarà?

Che sarà di Dybala, chi lo sa…

Così canterebbero i Ricchi e Poveri pensando alle prime tre giornate del primo campionato juventino dell’era di Cristiano Ronaldo.

Novanta minuti in campo nella rocambolesca vittoria della prima giornata, novanta in panca nella seconda contro la Lazio e dieci minuti più un misero recupero contro il Parma. Aggiungiamoci anche la vittoria dell’Argentina contro il Guatemala, vista in tuta.

E’ presto per dare sentenze o esprimere un giudizio veritiero, ma il popolo juventino qualche piccolo segnale di allarme comincia  ad avvertirlo.

Tutti abbiamo negli occhi il Dybala che, nella stagione del peggiore avvio juventino degli ultimi anni, aveva mantenuto la squadra in linea di galleggiamento, limitando i danni con i suoi gol. Anche in quella occasione Allegri gli aveva regalato diverse panchine,ma le motivazioni erano dovute all’ambientamento, al salto dalla provincia ecc ecc. ma adesso…

Il recente passato di Dybala

Dybala viene da una stagione in chiaroscuro, inizia con la fanfara dei tanti gol segnati all’inizio, ma con la favola che si interrompe con i due rigori consecutivi sbagliati. Alla fine è stato il miglior marcatore juventino della passata stagione, ma la sensazione è che sia stato semplicemente un comprimario.

Nell’immaginario collettivo, quella appena iniziata doveva essere la stagione della consacrazione per il numero 10 di Laguna Larga e consegnargli  definitivamente la corona di erede del Capitano.

Chi non ha passato i mesi estivi a fantasticare sulle giocate che ci avrebbero regalato insieme al fenomenale CR7 e al funambolico Douglas Costa?

Una piccola  delusione in Chievo-Juventus

Chievo-Juventus è stata la partita più attesa degli ultimi anni. Quasi ai livelli delle due finali di Champion’s ma…il tridente presentato  nel primo tempo di quella partita non ha mantenuto le aspettative dell’attesa. Aggiungo anche che è una cosa normale.

E’ normale che una squadra abbia bisogno di un po’ di rodaggio, sopratutto quando si tratta di una squadra allenata da Allegri.

Dybala  o Mandzukic?

La sensazione è che Cristiano Ronaldo sia più a suo agio con un bulldozer come il croato in mezzo all’area e con loro due già in campo, il peso di un Dybala da posizionare rischia di diventare insostenibile. E’ molto triste pensare che Dybala non sia una pedina inamovibile, ma alla Juve funziona così: tutti sono utili, nessuno è indispensabile.

Non per niente si son già accese sirene inglesi per Dybala, sponda Manchester United dove Mourinho pare sia pronto a fare carte false per averlo, con una base d’offerta attorno ai 120 milioni di euro, inserendo magari nell’affare un certo Pogba sempre più allergico al campionato inglese.

Quale futuro?

Ci auguriamo che, come al solito, con i suoi tempi, mister Allegri riesca a montare il giocattolo dei nostri sogni, quello con azioni alla Holly & Benji, quello formato da CR7, Dybala e Douglas  Costa!

Innestato su un solido telaio è ciò che serve per ambire ad ambiziosi traguardi, per fare il tanto agognato salto di  qualità in ambito Europeo.

E’ solo puntando sulla qualità che si può buttare via la maschera della provinciale ed indossare definitivamente quelli da nobile d’Europa!

E quando si cerca qualità, Dybala è un assoluto protagonista.

 

 

Fonte foto : www.agentianonimi.com

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.