Chissenefrega dei soldi: Higuain e la combriccola di campioni

216
Higuain alla fine è un uomo della Juve.

Chissenefrega se Higuain, l’acquisto più costoso del calcio italiano e l’uomo più pagato della serie A è probabilmente l’uomo più odiato a sud di Roma.



//

Da sabato quello che nessuno avrebbe osato chiedere è finalmente diventato realtà.

L’anno scorso, nonostante l’handicap iniziale, abbiamo vinto lo scudetto in carrozza. E avremmo chiuso i giochi già a febbraio/marzo se non fosse stato per il Napoli. Gli azzurri hanno fatto un gran bel campionato per lo più favorito dalla straordinaria annata del suo centravanti: Higuain.

Già gli acquisti di Dani Alves, Pjanic, Benatia e quel Pjaca a cui tutti auspicano un futuro sfavillante, avevano issato la Vecchia Signora ad assoluta protagonista del mercato mondiale. Tanto più che la base era già a livelli altissimi. A tutto questo aggiungete il centravanti più forte sul mercato…le parole sono poche. Forse ce n’è una sola: FANTASTICA.   

Sta nascendo una squadra fantastica.

Quando “Babbo Natale” Marotta con la renna Paratici hanno deciso di far schizzare gli occhi fuori dalle orbite ai 10 milioni di bambini che sognano solo in bianco e nero, però, qualche tifoso juventino ha storto il naso. La causa? L’enorme cifra messa in campo dalla dirigenza per strappare Higuain al Napoli.

Ma come si fa a dare 90 milioni per un quasi trentenne? Per quanto sia forte non vale 7.5 milioni a stagione. Qualcuno avrebbe preso Cavani a metà prezzo ecc. ecc.

Ma signori miei: Siamo tifosi o ragionieri?

Un tifoso di calcio è un bambino che tira calci a tutti i sassi che incontra, un pazzo che non dorme per vedere la prima amichevole estiva della squadra. Ve lo immaginate un bambino che scarta il giocattolo e dice alla mamma che costa troppo? Un adolescente che rifiuta il motorino? 

Per migliorare la meravigliosa Juve degli ultimi due anni era necessario comprare i migliori, mettendo un po’ da parte le prudenze economiche. Proprio quello che ha fatto la dirigenza. 

Benvenuto Higuain e chissenefrega dei soldi.

E poi lo stesso Marotta ha detto che l’importo non…importa. La Juve ha un bilancio solido da diversi anni, può permettersi la follia di sfoggiare l’unico gioiello che può farle fare il definitivo salto di qualità e sedersi a mangiare in quel ristorante dove qualcuno 3 anni fa non pensava di poter entrare.

Ora nel ristorante ci siamo dentro a buon diritto e la tavola è imbandita con la prospettiva di fare una scorpacciata storica. Chi mai vorrebbe uscire da questo ristorante?

Paul, sei sicuro che non vuoi rimanere a cena?

Anche qui si parla di cifre astronomiche sia per te che per noi, ma è proprio il caso di perderti la possibilità di scrivere la storia in questa combriccola di campioni per qualche pacco di milioni?

Una di quelle squadre che si tramandano a memoria del tipo Zoff, Gentile, Cabrini, Bonini, Brio e Scirea…

Se davvero sei convinto che sia meglio trasferirsi a Manchester da quella coppia di antipatici che risponde al nome di Mourinho e Ibrahimovic invece che rimanere sulle rive del Po a fare il re tra tutti questi cavalieri scintillanti. Noi non ti tratterremo. Ti augureremo il meglio e vinceremo anche senza di te.

Se però ci ripensi, beh…

Resta con noi Paul e chissenefrega dei soldi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.