Crotone: il buongiorno si vede dal mattino?

256

Nello scorso articolo, abbiamo parlato degli appuntamenti in campo, ai quali gli squaletti avrebbero dovuto presentarsi: infatti, Domenica 21 Agosto, il Crotone ha giocato la prima giornata col Bologna. Ma com’è che è andata? Ragioniamoci su insieme…

Penso abbiate visto un po’ tutti: quella degli squaletti, in campo, non è stata di certo tra le loro performance più rosee. Ma partiamo dalla disposizione dei players in campo! Mentre nella formazione dei rossoblù, hanno figurato i recenti acquisti Ferrari, Sampirisi e Stoian, la formazione avversaria (schierata col 4-3-3) si è schierata in campo con volti noti come Antonio Mirante, giovane campano ed ex giocatore del Parma, il giovanissimo calciatore cileno Erick Antonio Pulgar Farfán, classe 1994, i due centrocampisti Saphir Taïder e Adam Nagy (calciatore ungherese). A mio parere, per i primi 30 minuti circa, ambo le parti hanno letteralmente camminato sul filo del rasoio: infatti, tra un palo pazzesco di Krejci all’8°, dopo il goal sfiorato di Destro che ha colpito il portiere (per fortuna), è entrato in scena un fantastico Sampirisi che fortunatamente è riuscito a salvare per un pelo la palla e a mandarla fuori dalla zona rossa.

Nella ripresa la pioggia battente ha complicato i piani di un pareggio che, già nel primo tempo, mi è parso sofferto. Ed è proprio a causa di alcune falle elementari del Crotone che, purtroppo, il Bologna ha iniziato a guadagnare terreno. Destro ha ripreso la corsa verso la porta crotonese, il Bologna ha colpito un altro palo, il terzo, al 78°! All’86° il gol di Destro ha concretizzato, quindi, un obiettivo che il centravanti si era prefissato per tutta la durata della partita.

Bene, bene, bene: a noi squaletti calabresi dall’animo rossublù, proprio non ci va di essere pessimisti. Eh no! Alla fine, c’è anche da dire che il Crotone ha tenuto duro, durante tutta la partita: ha evitato moltissime palle a rischio, ha murato là dove si è ritenuto necessario ed ha salvato molte palle dalla “death-zone”. Questo, a mio parere, non è essere di parte: è un dato di fatto ed, essendo sotto gli occhi di tutti, non lo si può di certo negare. E’ meglio quindi mettere da parte tutte le frasi fatte e i proverbi triti e ritriti, con i quali i bolognesi si staranno di certo riempiendo la bocca, ancora: non esiste nessun “il mattino ha l’oro in bocca” et similia, insomma! Continueremo a sostenere i pitagorici, che vedremo giocare, nella seconda giornata, contro il Genoa di Ivan Juric. Fiduciosa che il nostro Crotone possa stupirci ancora una volta (come sempre, d’altronde), e fiduciosa soprattutto nel nostro mitico mister Nicola, vi lascio alle vostre riflessioni e se vi va, potete commentare qui sotto e dirci la vostra. Attenderò insieme a voi la seconda dei crotonesi, che si terrà Domenica 28 Agosto alle ore 20:45. L’appuntamento è sempre qui, nella grande famiglia di Destrosecco, per commentare insieme la partita e scambiarci pareri…

A presto!

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.