Cuore rossoblu: beffa Adriatica

238

In vantaggio grazie al gol di Borriello ed in 10 per oltre un’ora, i rossoblu mostrano grinta e spirito di sacrificio, prima subire la beffa allo scadere.

Peccato, perchè si era a pochi minuti dal scrivere definitivamente la parola fine sulla lotta salvezza.

Non che 12 punti di vantaggio sulla terzultima, a dicembre, siano pochi, ma subire un gol allo scadere lascia sempre l’amaro in bocca.

Soprattutto alla luce del fatto che i rossoblu avevano subito poco a dirla tutta, contenendo gli attacchi abruzzesi, soprattutto dopo l’espulsione di Di Gennaro (dejavù della passata stagione). Certo, da quel momento in poi il predominio territoriale era tutto dalla parte degli uomini di Oddo, ma di conclusioni in porta degne di nota, poco o nulla, se non in occasione del pareggio ad opera di Caprari.

Gli uomini di Rastelli sono parsi in palla, specialmente per quanto riguarda la fase difensiva, con Bruno Alves e Ceppitelli sugli scudi, mentre a centrocampo sono da evidenziare i costanti miglioramenti di Barella, che dimostra partita dopo partita sempre più personalità e dimestichezza con il calcio dei grandi, visto e considerato che si tratta di un classe 1997.

Un pò in ombra Diego Farias, ancora alla ricerca della migliore condizione e sacrificato all’intervallo per far spazio a Salamon e all’inevitabile cambio di modulo, dopo l’espulsione di Di Gennaro.

Nota di merito per la prestazione di Marco Borriello, che oltre al gol, da attaccante consumato, ha dimostrato di caricarsi sulle spalle la squadra, smentendo le critiche piovutegli negli ultimi tempi.

Ora bisogna ricaricare velocemente le pile in vista del rush finale del 2016, con la super sfida casalinga di domenica alle 12.30 con il Napoli, reduce dal 3-0 sull’Inter in primis e poi per le sfide contro Empoli e Sassuolo.

Un trittico di partite niente male, da cui i rossoblu dovranno ottenere più punti possibili, per passare un Natale sereno in vista dell’anno nuovo e del giro di boa.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.