Cuore rossoblu: Cagliari, bentornato sulla Terra

258

Pesante debacle casalinga per gli uomini di Rastelli. Di Gennaro illude, poi i viola dilagano nella prima frazione. Inutile la “mini reazione” nella ripresa.

Brusco risveglio per il Cagliari: i rossoblu, reduci dal successo a San Siro di domenica scorsa, passano subito in vantaggio per poi subire la furia Viola.

Rispetto alla trasferta di Milano, Rastelli cambia 3 giocatori nell’11 iniziale: Salamon sostituisce il febbricitante Ceppitelli, mentre Isla e Borriello sostituiscono rispettivamente Munari e Melchiorri. I viola sono reduci dalla roboante vittoria a Liberec in Europa League e si schierano con il 4-1-4-1 con Ilicic alle spalle del ritrovato (in termini di gol) Kalinic.

AVVIO DA INFARTO

I rossoblu partono fortissimo e dopo soli 2′ passano in vantaggio: Sau, sulla sinistra, appoggia per Murru che scodella in mezzo per Di Gennaro, che incorna di testa e sigla l’1-0. Dopo una punizione di Ilicic, sventata da Storari, Di Gennaro sfiora il raddoppio di sinistro, ma Tatarusanu sventa il pericolo. Al 20′ il pari viola: cross di Tello per Kalinic, che di testa trafigge Storari.

BLACK OUT ROSSOBLU, FURIA VIOLA

Passano soltanto 6′ dal pari e i viola raddoppiano: Kalinic serve Bernardeschi, che sfugge agevolmente a Bruno Alves e Murru, siglando il 2-1 gigliato. Passano altri 4′ e lo stesso Bernardeschi fulmina Storari con un gran mancino, siglando la doppietta personale, che vale il 3-1 degli ospiti. Cagliari in balia totale, altri 4′ ed ecco servito il poker viola: Kalinic, servito da un super Bernardeschi, sigla il 4-1 gigliato.

La ripresa segue il copione della seconda metà della prima frazione di gioco, con i rossoblu in completo affanno ed i viola sul velluto. Viola che, infatti, dilagano al 53′ ancora con Kalinic. Tripletta per l’attaccante croato, autore di 5 reti negli ultimi 3 giorni, dopo la doppietta in Europa League.

DOPO LE SBERLE, LA REAZIONE

Il Cagliari esce dal letargo e trova il 2-5 al 61′: corner di Di Gennaro, la palla spiove al centro per il neo entrato Capuano, che incorna e supera Tatarusanu. I viola sfiorano il sesto gol con Ilicic su punizione sventata da Storari, mentre i rossoblu attaccano a testa bassa e accorciano ancora: cross morbido dell’onnipresente Di Gennaro, Borriello incorna di testa e sigla il 3-5. Non basta, la gara non si sblocca più fino al 95esimo, i rossoblu crollano pesantemente, mentre i viola sorridono e si rilanciano in classifica.

BRUSCO RISVEGLIO

Ko pesante per i rossoblu, che riporta con i piedi per terra gli uomini di Rastelli, fin troppo galvanizzati dall’exploit di San Siro, che è valso la terza vittoria consecutiva stagionale. Difesa da rivedere assolutamente, visto che al momento è la seconda peggiore del campionato, (19 reti subite in 9 gare!) seconda soltanto al disastroso Crotone, ultimo a quota 1 punto in classifica. La rosa rossoblu, ha tutte le carte in regola per salvarsi con largo anticipo, ma deve comunque mantenere un profilo basso, per evitare altre imbarcate come questa.

Mercoledì è già tempo di campionato, con i rossoblu che faranno visita ad una Lazio reduce dal pari con il Torino, desiderosa di ottenere i 3 punti davanti ai propri tifosi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.