CUORE ROSSONERO: Bacca non segna più e Lapadula scalpita per un posto da titolare

256

bacca non fa gol

Sono ormai sei le gare in cui il bomber colombiano non trova la via del gol. E’ un dato allarmante, ma ci sono buone ragioni per non essere preoccupati

Cinquecento quaranta: tanti sono i minuti che dividono Bacca da quello che fino ad ora è stato il suo marchio di fabbrica: il gol.

Un numero esorbitante se si pensa che fino a poco tempo fa e per tutta la stagione passata, Carlos manteneva una media di un gol ogni due tiri in porta; dato da capogiro anche per centravanti di primissima fascia in ambito europeo, motivo per cui Montella è ancora un po’ restìo nel farlo accomodare in panchina (ma non per molto).

C’è chi si azzarda a dire sia scarso, chi non lo vede adatto al calcio italiano o quantomeno a quello proposto dal Milan di quest’anno; personalmente non mi ha mai fatto innamorare, ma nemmeno lui ha fatto qualcosa per scaldare il cuore di noi tifosi. Non basta avere una media realizzativa di un gol ogni due partite, anche Menez era risultato essere capocannoniere di questa squadra solo due anni fa e tutti sappiamo come è finita.

Probabilmente non ha nelle sue caratteristiche quello che i tifosi rossoneri vogliono dal loro centravanti: essere innamorato in maniera viscerale di questi colori e dare l’anima in campo aiutando i compagni nelle varie fasi di gioco. Bacca non ha mai dimostrato tutto questo. E’ un professionista serio, ambizioso, ma che non sa probabilmente cosa voglia dire e quanto ti deve rendere orgoglioso essere il numero 9 del Diavolo; oppure più semplicemente sono io a essere un romantico del calcio,amante della passione per i propri colori legato alle vecchie bandiere, che mai avrebbero cambiato casacca  per un contratto più vantaggioso.

Ed è qui che entra in gioco Lapadula, adrenalina allo stato puro che in brevissimo tempo ha saputo dimostrare il suo attaccamento a questa maglia: vederlo piangere a fine derby è stato commovente. Struggente la motivazione : temeva di aver deluso squadra e tifosi. Se non è amore questo…

Oltre a un numero 9 che scalpita e merita, un altro dato importante è la fine della dipendenza dai gol di Bacca, mi spiego meglio: l’anno scorso si vinceva principalmente grazie ai guizzi e alle reti del colombiano, quest’anno invece in ben quattro occasioni abbiamo ottenuto bottino pieno anche senza il suo apporto a livello realizzativo. Questo dato deve dar coraggio nel tentativo di cambiare per qualche partita il protagonista in attacco, è servito a Genova e chissà non torni utile anche in futuro.

Sono convinto che il Derby appena concluso sia servito per sciogliere ulteriormente queste perplessità; non vedo perché intestardirsi nel dare un’altra chance al colombiano quando abbiamo un Lapadula mai così motivato a far bene: diamogli un’opportunità ,  ne vedremo delle belle!

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.