Curva rossoblu: è stata tolta la componente sportiva

216
12-02-17 SAMPDORIA-BOLOGNA CAMPIONATO SERIE A TIM 2016-17 BRUNO FERNANDES

È’ da parecchio tempo che al calcio e’stata tolta la componente sportiva e romantica a favore di un gigantesco business che ha svariati indotti che si compiono soprattutto lontano dai campi di gioco. E dal momento che è’ un business, lo si doti almeno degli strumenti necessari, perché, allo stato attuale, presentare 2 imbecilli sulle righe di fondo, un quarto uomo con proprietà di mimo e un cretino che corre dietro a una azione che va a mille all’ora che mai e poi mai potrà raggiungere perché, banalmente, il pallone andrà sempre più forte di lui, e fischierà sempre più spesso alla cazzo,(tranne che alla Juve, ovviamente)datelo in mano a un computer. Certi imbecilli sarebbero risparmiati al campo e eviterebbero le solite inutili e insopportabili proteste. Un signore, senza faccia e senza nome, che arbitra da lontano e ferma il gioco con un cazzo di microfono. È’ così difficile?

Il Bologna e’ stato colpito mortalmente. 8 minuti dalla fine. Una triade di incapaci da vita al gran ballo del nulla e si spegne la luce.
Muriel pareggia, porta la palla al centro e la Sampdoria affonda i denti su ciò che rimane di un disperato Bologna.
Non avevamo fatto nemmeno male. Non ripartivamo ma nemmeno rischiavamo.
Però, ci sono diversi però:
Maietta si infortuna 10 volte a stagione. Gastaldello ha fatto la peggior stagione della carriera e si infortuna in continuazione. Hilander e’ fuori da mesi e non se ne hanno notizie. Oikonomu ne fa una buona e 10 da brividi. Torosidis dovrebbe dare cambi ai giovani rampolli e invece è sempre titolare. M’baye viene tirato fuori dalla naftalina ogni 3 mesi. Destro si è rotto.
Sadiq…..oddio, Sadiq! Ce ne sarebbe da dire per un mese. E’ della Roma, arriva già rotto e non rende. Si decide di operarlo. Lo paga il Bologna ma lo opera la Roma. Rientra, viene schierato al posto dell’infortunato Destro e sembra una marionetta senza tendini e legamenti. Chi lo ha preso? Le visite mediche dove le fece? In salumeria?

Siamo delusi. Tanto delusi. Sarà durissima far venire la fine di questo orribile campionato. Orribili noi, orribile il campionato, orribili i direttori di gara che, alla faccia del torti e favori alla fine si compensano, sembrano accanirsi sul fragile Bologna.
Siamo tifosi. Affaticati dalle delusioni ma tifosi. Lo saremo fino in fondo ma qualcuno venga e ci spieghi qualcosa. Ci spieghi perché Donadoni sorride in conferenza stampa dopo 3 tragedie sportive consecutive, ci spieghi perché facciamo il 4-3-3 da quaranta partite senza mai cambiare una virgola, ci spieghi perché Donsah ha fatto un anno a sedere; ci si spieghi qualcosa e si sorrida un po meno, perché noi, al freddo e sotto l’acqua a vedere sta roba qua ci viene proprio poco da ridere….

E in un articolo e’ difficile spiegare quanto sia lo stato di disagio che prova un tifoso rossoblu. Se si pensa che il bomber della squadra e’ Dzem’ili, venuto qui con la premessa di fare un anno in rossoblu per poi approdare al Montreal( di proprietà di Saputo) la tragicomica commedia assume contorni surreali.
Mi fermo qui.
Arriva l’Inter. Siamo senza difesa. C’è aria di bufera..

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.