Curva rossoblu: nel Bologna passano spifferi che si fan tornado

166

Per il Bologna finisce davvero male e il passivo poteva essere più acuto: tre reti e ritorno nella propria città a riflettere sul momento NO

Nella difesa del Bologna passano spifferi che si fan tornado. I singoli non difendono. Il reparto men che meno. Così si perde spesso e malvolentieri.
Ed è un peccato perché in fondo, pur con tante assenze ,andiamo a casa di una squadra che è cento volte più forte di noi e dopo un minuto ci mangiamo un gollissimo con Kreicj e un minuto dopo ne segniamo uno, giustamente non convalidato, perché il pallone crossato da Taider e insaccato da Sadiq aveva varcato la linea di fondo.
Aveva ridisegnato il Bologna, Donadoni, che aveva rinunciato ai 3 davanti per far esordire Viviani, per star più abbottonato e concedere meno spazi ai temibili giallorossi, e il piano partita non procedeva nemmeno male perché il Bologna teneva bene il campo ma poi…..poi la solita dormita e patatrac.

Troppo facile per Perotti bersi l’esordiente Ferrari, troppo molle nella circostanza e mi si consenta una parentesi: se giochi in Serie A e ti stanno saltando in quel modo,un calcione poco sportivo lo puoi pure rifilare. Dopo aver saltato Ferrari, Perotti è liberissimo di servire a centro area Salah, che fa un tiretto che finirebbe in mano a Da Costa, gattosamente buttatosi alla sua sinistra, ma un inopinata quanto sciagurata deviazione di Masina fa 1-0 per loro e abbiamo già finito di parlare. Perché se devi attaccarli e gli lasci spazio quelli ti fanno blu.
E blu ci hanno fatti.

Gift card 300x250

Stanco Kreicj, stanco Taider, imbarazzati e imbarazzanti dietro, ne buschiamo 3 e per fortuna c’è la sosta perché ci sarà da recuperar energie, giocatori e idee.
In Serie A non scappa nulla; ti guardano, ti osservano e ti attaccano sui punti deboli. E allora via, palla in mezzo ai due centrali e sono sempre guai. Dietro a Masina taglia pure la Costa Concordia e per stare in compagnia ci si mette pure Krafth ,che non è un giocatore da grandi slanci ma sul pezzo ci sta più o meno sempre, ma ieri si e’ adeguato.

Praterie. Triplo Salah. E noi, spuntati e infortunati non segnamo più.

Sistemare il reparto difensivo si è fatta priorità. Ci lavori, Donadoni. Ci lavori e se necessario faccia qualche urlo nelle orecchie di qualcuno perché così puoi giocar bene e prender qualche complimento, ma i punti li fanno gli altri.

Aspettando Gastaldello, Maietta, Destro e Verdi….pazientiamo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.