Dal quartiere veronese: Chievo, un pareggio amaro.

265
pareggio amaro

Pareggio amaro quello di ieri sera. E’ stata un’altra prestazione al di sotto delle aspettative; è vero, il Bologna si è rivelato avversario davvero ostico, capace di mettere in atto un pressing asfissiante, ma la superficialità ha regnato sovrana.

Maran decide di relegare in panchina Birsa, che a Empoli era parso poco determinante e di premiare De Guzman sulla trequarti, alla prima da titolare con la casacca gialloblu. In difesa Spolli sostituisce Gamberini e a centrocampo l’ormai ristabilito Izco prende il posto dello squalificato Castro.

I ritmi non sono altissimi, ma a metà della prima frazione Meggiorini si invola verso la porta rossoblù, piazza sul secondo palo, ma Da Costa ci arriva in tuffo; poco dopo lo stesso attaccante veronese dal fondo mette al centro per Inglese, che davanti al portiere clamorosamente gli spara la palla in bocca, incredibile l’errore del centravanti ex Carpi. Il Bologna si fa vedere poco in avanti e la difesa gialloblu chiude bene ogni spazio.

La ripresa si apre con una brutta tegola per la squadra clivense: Meggiorini è costretto ad uscire per un problema muscolare e al suo posto entra Floro Flores. Passano pochi secondi e il Bologna passa in vantaggio con un tiro dalla distanza di Pulgar deviato da un paio di tocchi, che si infila alla destra di Sorrentino. Sfortuna e poca attenzione sono gli ingredienti che portano alla rete rossoblù.

Floro, una buona volta rimetti in piedi tu la partita, fai vedere quello che fino ad ora non sei riuscito a far nemmeno intravedere. Sì, il pareggio arriva, ma sulla palla in mezzo di Hetemaj il centravanti napoletano liscia completamente la sfera, che per sua fortuna entra lo stesso grazie a Mbaye, preso per un attimo da un sentimento di pietà nei suoi confronti.

Nei minuti successivi, ci sono svariati tentativi per ribaltare il risultato, anche se non frequenti come ci si aspetterebbe, ma per lo meno grazie ai neo entrati Birsa e Pellissier qualche buona occasione si crea.

La rete del 2 a 1 non arriva e la partita si conclude su un pari, che non fa proprio ben sperare per la partita di domenica a Crotone, ringalluzzito dall’ottimo pareggio di Firenze.

Il Chievo è calato a vista d’occhio e tutti ci auguriamo che si torni presto a macinare quel bel gioco che contraddistingueva la compagine gialloblù nelle prime battute del campionato.

I MIGLIORI:

DAINELLI: 6.5 – Concede poco o nulla alle punte bolognesi, che faticano ad entrare in area di rigore.

SPOLLI: 6.5 – Grandi chiusure con tempismo perfetto.

IZCO: 6 – Si incomincia a riapprezzare il giocatore che due anni fa era stato un cardine del centrocampo.

PEGGIORI:

GOBBI: 5.5 – Ancora una volta tanto impreciso. Maran dovrebbe concedergli un turno di riposo.

INGLESE: 5 – Fatica a rialzarsi dal brutto momento che sta passando, mi smentisca a suon di reti.

FLORO FLORES: 5.5 – Sempre meno incisivo.

ARTICOLI E PAGELLE DEL CHIEVO SEMPRE SU: DAL QUARTIER VERONESE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.