Dal quartiere veronese: il Chievo ha smarrito la retta via

330

Anonimi, anonimi e ancora anonimi. Non ci sono altri aggettivi per descrivere l’atteggiamento con cui i giocatori di Maran sono scesi in campo allo Scida di Crotone; la squadra sembra aver perso la retta via.

Difesa plasmata, con quattro uomini che in questo inizio di stagione non avevano praticamente mai giocato insieme, ma la linea difensiva è stato il problema minore. Mi concentrerei maggiormente sull’inesistenza del centrocampo, ravvivato solo con l’entrata di Radovanovic (e questo è tutto dire) e sulla sterilità dell’attacco, che non sa più che pesci pigliare.

Floro Flores pare davvero duro di comprendonio, dubito fortemente che quello che fa in campo sia la messa in pratica delle direttive che Maran gli dà durante gli allenamenti. Inglese mette tutto se stesso, ma ahimè e ahinoi non si sta dimostrando un calciatore capace di fare la differenza in una categoria complicata come la Serie A.

“Empoli, Bologna e Crotone nove punti facili”; è stata questa l’opinione di molti prima che iniziasse questo trittico, che si è rivelato, invece, fin troppo disastroso, con soli due punti conquistati e un gioco poco convincente messo in mostra.

Oltre alla poca volontà espressa sul campo da gioco, c’è stato un altro aspetto negativo da sottolineare: la mancanza di rispetto da parte dei giocatori, che hanno preferito prendere la strada degli spogliatoi, invece di andare a ringraziare sotto il settore ospiti  i propri sostenitori, che hanno percorso l’Italia al seguito della squadra.

“L’umore non era dei migliori dopo una partita del genere” qualcuno potrebbe dire, ma a maggior ragione avrebbero dovuto rendere omaggio a loro.

Con che spirito si affronterà la Juventus? Con quale mentalità? L’unica cosa che tutti ci auguriamo è che non scendano in campo come in queste ultime uscite, perché se fosse così, non ci sarebbe scampo fin da subito.

I MIGLIORI:

SORRENTINO: 7 – L’unico che se ne esce con un voto positivo sul registro; è grazie ad alcune sue prodezze che il Chievo rimane a galla fino al secondo goal, che ha sancito la supremazia territoriale crotonese.

I PEGGIORI:

CASTRO: 5 – Ce ne sarebbero tanti da bocciare, ma l’argentino prima causa il rigore che vale il vantaggio per gli avversari, poi nel secondo tempo imbarca acqua da tutte le parti.

FLORO FLORES: 4 – Sempre peggio, non c’è altro da aggiungere.

INGLESE: 5 – Sembra abbia sbagliato ruolo: aiuta in difesa e in attacco non è pervenuto.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.