Dal quartiere veronese: che spreco!

297
Quanti errori a Marassi.

Altra batosta per un Chievo che a Marassi si divora l’impossibile, subendo un passivo davvero pesante. Che spreco!

Si rivede Meggiorini nell’undici titolare

Hetemaj è fuori per squalifica, al suo posto Bastien, Dainelli torna nel quartetto arretrato e finalmente Meggiorini riaffianca Inglese dall’inizio.

Una squadra così propositiva non si era mai vista a Marassi contro la Sampdoria quest’anno, ma l’imprecisione la fa da padrona.

Prima Meggiorini, poi Bastien e poi ancora l’attaccante veronese non sfruttano al meglio le occasioni capitate.

SEMrush

Nel mezzo la Sampdoria sblocca, Cacciatore pareggia, ma poi i blucerchiati raddoppiano grazie ad un siluro dai 35 metri di Torreira.

Nel finale Zapata triplica; rete che taglia la gambe ai gialloblu, che pagano i troppi errori sotto porta.

È mancato il cinismo che avrebbe ridotto a brandelli una Sampdoria davvero in balia del gioco spumeggiante del Chievo.

Atteggiamento sbagliato nella ripresa

Nei secondi quarantacinque minuti la troupe di Giampaolo non ha fatto altro che amministrare il risultato, giocando sul velluto.

Maran fatica a spronare i propri ragazzi, che si dimostrano demoralizzati fin dal secondo fischio iniziale.

Le sostituzioni non servono a risollevare gli animi e i blucerchiati chiudono i conti ancora con Torreira, che fulmina per la seconda volta un Sorrentino non irreprensibile.

Seconda mazzata consecutiva per Pellissier&co che domenica prossima si troveranno di fronte un Napoli stellare, che non renderà la vita facile alla compagine gialloblu.

C’è bisogno di rialzarsi, e Maran, al Ferraris cacciato fuori per proteste, saprà come fare.

PAGELLE

I MIGLIORI:

CACCIATORE: 6.5 – Grande colpo di testa in occasione del pareggio, ma nella ripresa soffre non poco le percussioni avversarie.

RADOVANOVIC: 6 – Il solito muro a centrocampo, che controlla alla grande la zona centrale.

MEGGIORINI: 6 – Una forma fisica già strabiliante; peccato per le occasioni sprecate davanti a Viviano.

I PEGGIORI:

GOBBI: 5 – Impreciso sui traversoni, in perenne ritardo sulle punte blucerchiate.

CASTRO: 5 – Rischia più volte di non finire la partita, inciampando spesso in errori banali.

INGLESE: 5.5 – Tenta di rendersi pericoloso, ma fatica ad inserirsi tra le maglie avversarie.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.