Dal quartiere veronese: VARcollo ma non mollo

243
Punto prezioso, con qualche rimpianto.

Un Chievo propositivo si porta in vantaggio, ma si deve arrendere al rigore decretato dal Var e siglato dal Papu.

Dal quartiere veronese: Dopo tre giornate in cui non c’erano stati stravolgimenti nell’undici che partiva dal primo minuto, contro i bergamaschi Maran ha fatto rifiatare gli irremovibili.

Quindi fuori la coppia di centrali Dainelli e Gamberini (che poi è subentrato ad un acciaccato Gobbi) e dentro Tomovic e Cesar.

Oltre a loro, spazio a Bastien al posto di Pucciarelli, per cui è inevitabile anche un mutamento di modulo con Castro e Birsa dietro l’unica punta Inglese.

SEMrush

Inizio sofferto

Nei primi quarantacinque le trame di gioco sono state meno fluide rispetto alle scorse uscite.

Gli avversari ci provano con insistenza, ma si trovano di fronte un Sorrentino in stato di grazia e si vedono annullare dal Var prima un rigore inizialmente assegnato dal direttore di gara, ma precedentemente la palla era uscita (e non di poco) sul fondo, poi una rete per fuorigioco, sempre dopo la consultazione col nuovo “amico” tecnologico.

Ripresa in crescita

Dopo una prima frazione di timore, ma in cui si è tuttavia creato, cinque minuti dopo il secondo ingresso in campo Bastien sfferra un destro dalla distanza che si infila nell’angolo più estremo alla destra di Gollini.

Una rete meravigliosa che dà coraggio ai gialloblu che sfiorano il raddoppio, ma non riescono a concretizzare.

Pareggio di rigore

Dopo vani tentativi di colpire nuovamente, l’Atalanta pareggia.

Gomez viene steso in area da Tomovic, l’arbitro lascia proseguire e l’azione dei clivensi riparte. Dopo un paio di minuti gli assistenti addetti al Var richiamano l’attenzione del sig. Mariani che, dopo aver riguardato il replay sul fatidico monitor, decreta il penalty per i nerazzurri.

Lo stesso Gomez si presenta sul dischetto e spiazza Sorrentino, pareggiando i conti.

A conti fatti un punto prezioso

Negli ultimi minuti non succede più nulla da segnalare e la partita termina sul risultato di 1 a 1.

Ora Maran preparerà al meglio il turno infrasettimanale, che si giocherà a Genova contro la squadra di Juric, vogliosa di conquistare i primi tre punti stagionali.

PAGELLE

I MIGLIORI:

SORRENTINO: 7 – Il solito difetto nelle uscite, ma si esibisce in un paio di miracoli che salvano la flotta.

RADOVANOVIC: 6.5 – Gestisce la manovra egregiamente, oltre che interdire alla perfezione.

BASTIEN: 7 – Tanto sacrificio ripagato da un fulmine che non dà scampo al portiere avversario.

I PEGGIORI:

CESAR: 5.5 – Soffre parecchio le imbucate dei trequartisti nerazzurri.

BIRSA: 5.5 – Sottotono in zona avanzata.

INGLESE: 5.5 – Per la seconda volta consecutiva fatica ad entrare nel match e ad incidere.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.