Il delfino biancazzurro…chiamatela pure Cuccurellandia

283
Antonello Cuccureddu, l'artefice di Cuccurellandia
Antonello Cuccureddu, l'artefice di Cuccurellandia

Cinque gol nelle ultime sette gare e 13 punti conquistati. Con questa fantastica media gol/punti, il Pescara di Antonello Cuccureddu prosegue spedito nel suo cammino scudetto. Il tecnico di Alghero, tornato sulla panchina biancazzurra lo scorso 17 febbraio, prova a centrare i playoff. La squadra rispecchia lo spirito del suo allenatore: solida e senza troppi fronzoli. Il 4-5-1 del tecnico sta dando ottimi risultati alla faccia di chi, lo considerava un allenatore alla frutta.

Cuccurellandia vive

L’apertura del pezzo è volutamente sarcastica per sottolineare le difficoltà attuali del Pescara di quest’anno. Se stessimo veramente parlando di una squadra allenata da Cuccureddu, i risultati ottenuti fin qui, con un gioco sparagnino e tutt’altro che spettacolare, potrebbero pure soddisfare. Stiamo però, parlando di una squadra allenata da Zeman e allora il bilancio deve passare per forza dal gioco. Inesistente, va ripetuto per l’ennesima volta. Non si è mai vista una squadra del boemo faticare tanto a costruire e concretizzare. Non si è mai visto un centravanti di Zeman tanto scarso quanto Pettinari. Non si è mai vista una squadra del boemo che non conosce i concetti di “verticalizzazione”, “palla a terra” e “rapidità”. Allora è giusto chiedersi: a -2 dai playoff è giusto continuare a lamentarsi del gioco o è meglio turarsi il naso e sperare di raggiungere l’obiettivo prefissato?

Cosa si vuole veramente?

E’ questa la domanda da porsi. Dimentichiamo Zemanlandia e accontentiamoci di Cuccurellandia se questo stile di gioco ci poterà ai playoff? Oppure bisogn continuare ad essere insoddisfatti perchè quello che stiamo vedendo in questa stagione, non è in linea con le promesse estive? Queste sono domande che non hanno una risposta facile perchè cozzano tra ciò che al tifoso piace (il bel gioco) e ciò che desidera (una nuova promozione). Proviamo a cambiare domanda, allora: questa squadra, con questo stile di gioco, può arrivare ai play off e addirittura vincerli? La risposta è no. C’è un abisso tra il Pescara e altre squadre che le stanno avanti. Per questo motivo, nonostante i risultati, non ci possiamo accontentare di Cuccurellandia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.