Démare vince, Cavendish cade e Sagan viene squalificato

327
Arnaud Démare - Vittel

TOUR DE FRANCE 2017 – Stage 4 » Mondorf-les-Bains › Vittel (207.5 km)
1° Arnaud Démare, 2° Alexander Kristoff, 3° André Greipel

Emozioni forti e polemiche in coda ad una tappa piuttosto piatta, conclusasi in volata come da pronostico. Il solo che ha provato ad animare la corsa, è stato Guillaume van Keirsbulckcon con un tentativo di fuga solitario a lunga gittata, ma il gruppo ha controllato agevolmente e tutto è andato secondo i piani. O quasi… Una prima caduta a 2.500 metri dallo striscione di arrivo ha messo i brividi a diversi big, compresa la maglia gialla Geraint Thomas finita a terra, per sua fortuna senza conseguenze, assieme ad una decina di altri corridori; poi il “dramma” sportivo sul rettilineo d’arrivo dove una serie di contatti provoca la rovinosa caduta di Mark Cavendish, alla fine stretto contro le transenne da Peter Sagan che, deviando dalla linea di corsa, incorre nella squalifica con conseguente addio forzato al Tour. A vincere è il bravissimo Arnaud Démare, già secondo a Liegi ed ora in maglia verde di leader della classifica a punti, davanti a Alexander Kristoff e André Greipel che scalano una posizione dopo la squalifica del campione del mondo. Migliore degli italiani Michele Mori ottavo.

In serata le polemiche continuano ad infuriare a Vittel. Personalmente ritengo esagerato il provvedimento comminato a Sagan: il declassamento nell’ordine di arrivo ci sta tutto, ma la squalifica pare davvero troppo. Nelle foto e nelle riprese video si vede il braccio allargato dello slovacco, ma in quel momento Cavendish stava già cadendo ed il braccio pare funzionale a mantenere l’equilibrio e non a far cadere Cannonball. Comunque, la decisione della giuria va rispettata, anche se dispiace perdere un campione come Sagan dopo pochissime tappe, dopo aver già dovuto rinunciare a Valverde.

SEMrush

Qui il racconto e l’ordine di arrivo della 3^ tappa >>> Super Sagan fa sua la terza tappa del Tour de France


Foto Getty Images Sports tratta dal sito www.cyclingnews.com

Previous articleBanega nel girone degli ignavi: senza infamia e senza lode
Next articleCalciomercato Ep.3 – Iniziano le danze
Impiegato e padre di famiglia, perdo ancora tempo come blogger ed eterno aspirante giornalista: dopo aver scritto per Il BiancoNero Magazine e la Federazione Italiana Sostenitori Squadre di Calcio, da settembre 2014 sono nella redazione zona sport di Tifo Blog. Recentemente ho aperto il blog Cesena Mio (www.cesenamio.it) e talvolta mi si può ascoltare come opinionista sportivo a UniRadio Cesena. Oltre all'amato Cesena calcio, seguo con immensa passione il ciclismo professionistico ed il rugby union, sport dei quali ho scritto per anni su Facebook, nonché sui siti web chorse.it e freeforall.it.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.