È sempre più il Napoli di Carletto

386
La doppietta di Milik contro il Parma

Ebbene Si! Questo Napoli porta sempre più l’impronta della sua nuova guida Carlo Ancelotti!

Mercoledì contro il Parma, oltre ad aver dimostrato un ottimo palleggio e possesso palla, si è visto che, cambiando giocatori e modulo il risultato rimane lo stesso. Un’autentica rivoluzione dalla partita col Torino ben 9/11 diversi.

Napoli-Parma in pillole

Si parte forte! Si sfonda sulla fascia destra e Lorenzo porta subito il Napoli in vantaggio dopo appena 3 minuti.
Il monologo azzurro continua e già nel primo tempo si poteva chiudere il match, se non fossero state sprecate le molte occasioni create.
I primi minuti della ripresa per il Parma sono devastanti. Sale in cattedra Milik e fa un gol capolavoro, su assist dell’onnipresente Insigne, beffando il povero Sepe. I minuti passano e il copione rimane lo stesso: il pallino del gioco resta sempre agli azzurri, che non rischiano mai di perdere il controllo della partita.
Fuori Insigne e Zielinski per Mertens e Verdi.
Nel finale di gara, da una progressione di quest’ultimo sulla fascia sinistra, si propizia l’assist per il definitivo 3 a 0 per un Milik scatenato.
Il Napoli lascia il campo tra gli applausi del suo pubblico, che lo incita a tornare campione.
Il cambio modulo ha dato maggiori garanzie nella fase difensiva e maggior capacità di produrre quelle verticalizzazioni che, tanto piacciono al nostro allenatore.

Sorpresa Malcuit!

In una serata, dove tutti gli azzurri meritano ampiamente la sufficienza, una nota particolare la vorrei dare al francese di origine mauritane Kevin Malcuit, ultimo azzurro a dover ancora esordire (infortunati a parte).
Sulla fascia di sua competenza è devastante, sia per la sua velocità che per prestanza fisica. Rispetto al suo compagno di reparto Hysaj mostra maggior propensione ad attaccare e un ottima abilità a sfornare cross. Una nuova arma nell’arsenale del Napoli!

Verso due match infernali! Verso Juve-Napoli

Ed ora il pensiero va alle prossime due partite che ci attendono. Sabato si va in casa della prima della classe, quella Juventus tanto odiata da noi tifosi azzurri.
Mercoledì altra partita infernale contro i vice campioni d’Europa, quel Liverpool che già nel pre-campionato ci fece vedere di che pasta è fatto.
Ma ora un passo alla volta, godiamoci quel brivido lungo la schiena che sabato ci darà la scossa all’ingresso dei giocatori in campo… #forzanapolisempre..

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.