Ecco perché Ventura è l’uomo giusto

249

Ha vinto il disegno tradizionale delle cose, la politica, e ha scalato posizioni con merito. No, non ha mai ricevuto favoritismi, né vantato particolari sponsor. Ciò, probabilmente, gli provocherà un’esposizione ancor maggiore a problemi e nemici nella gestione del suo mandato. Anche per questo la nomina di Giampiero Ventura a commissario tecnico della Nazionale intercetta simpatia in partenza e diverse pacche sulla spalla.

Ecco i motivi per cui la scelta di Tavecchio è quella giusta.

MERITOCRAZIA…

36 anni di carriera, a tutte le latitudini, in tutte le categorie. Giampiero Ventura non ha mai vinto scudetti, né trofei internazionali, ma ha ottenuto promozioni fino alla massima serie, lanciato giocatori, aggiornato continuamente il suo modo di fare calcio. Per questo non è mai uscito dal giro. Anzi, ha migliorato la sua carriera in tarda età, acquisendo lo status di “personaggio trasversale”.

GIOCO…

Al primo posto. Nessun tatticismo esasperato. Giampiero Ventura ama le manovre di stampo offensivo. Ha messo spesso in difficoltà le big, pur allenando formazioni dal tasso tecnico nettamente inferiore. Le sue squadre mantengono schemi di gioco riconoscibili, scambi di palla efficaci e a terra. Gioca con due punte vicine, ama le ali ed il gioco svelto. Alterna indifferentemente difesa a 3 e a 4.

LIBIDINE…

“Alleno per libidine”, disse ai tempi di Bari. Anche nel quinquennio di Torino ha riproposto il tema. Giampiero Ventura è fatto così: animato da grandissima passione per il suo lavoro, non avrebbe retto alle inevitabili intemperie di una carriera infinita se non avesse mantenuto il suo incrollabile buon umore. E’ amato dalle sue tifoserie perché ha sempre dato la sensazione di essere uno di loro: viscerale, costruisce percorsi emozionali. Lancia giovani per sentirsi meno vecchio, è moderno di testa. Si è persino sposato, pochi giorni fa. Non il profilo più in vista del momento. La Nazionale ha affidato la panchina a chi ha semplicemente dimostrato già in passato di saper costruire sorrisi. Una persona per bene. Leale.

 

foto: vavel.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.