EURO 2016, come si calcolano le migliori terze

261
Potevamo saperlo che

Un allargamento alla partecipazione assai generoso (da sedici a ventiquattro squadre). Un regolamento che lascia ancora aperte chance di qualificazione agli ottavi per gran parte delle nazionali del torneo. Euro2016 è entrato nella sua ultima giornata della prima fase, tempo di calcoli e verdetti. Ieri si è concluso il gruppo A con i definitivi urrà in direzione ottavi di Francia (prima classificata) e Svizzera (seconda). Ma a sperare è pure l’Albania che, con il successo sulla Romania, ha conquistato una terza piazza che le permetterà ora di concorrere con le altre terze forze del torneo.

Quattro di loro, infatti, oltre alle sei prime e sei seconde, accederanno alla fase ad eliminazione diretta per completare il fatidico lotto delle sedici squadre pronte a darsi battaglia a partire dagli ottavi.

Ecco i filtri che stabiliranno l’ordine di merito…

Il primo criterio è naturalmente quello del maggior numero di punti totalizzato nella fase a gironi. Le nazionali terze che avranno fatto meglio nel proprio raggruppamento di Euro2016 conquisteranno il posto agli ottavi. Ma potrebbe non bastare. In caso infatti di parità di punti fra due o più squadre arrivate al terzo posto, a decidere la graduatoria saranno altri criteri.

Il primo è la differenza reti, il secondo il numero di gol segnati, il terzo una speciale graduatoria chiamata “condotta fair play” di cui parleremo fra un istante, la quarta fa riferimento alla posizione delle squadre nel discusso ranking Uefa (quello, per intenderci, in cui il Belgio era la prima squadra di questo Europeo, mentre l’Italia era relegata oltre l’ottava posizione salvo poi rifilare due reti proprio ai rivali più quotati nell’incrocio diretto).

Cos’è la condotta fair play? Una speciale classifica che tiene conto dei cartellini maturati nella fase a gironi di Euro2016. Ad ogni cartellino giallo è applicato un punto, ad ogni cartellino rosso ben tre. Il fair play della nazionale interessata vien così definito da un punteggio secco. Chi avrà il cumulativo minore vanterà questa volta una precedenza di accesso agli ottavi rispetto a chi avrà un punteggio maggiore. Curiosità: dopo le prime due giornate, la squadra più cattiva era l’Albania (unica peggio dell’Italia nel fondamentale specifico assieme ad Austria e Romania), mentre le meno fallose erano Inghilterra, Galles, Russia e Spagna.

PROIEZIONI – Sappiamo già del terzo posto acquisito ieri dall’Albania di De Biasi nel gruppo A. La cenerentola del torneo, con appena tre punti (e una differenza reti in passivo di due), potrebbe finire fuori dalle migliori quattro, superabile com’è da Slovacchia (attuale terza nel girone B, in campo stasera) e Irlanda del Nord (terza nel girone C), ma anche dalle più balbettanti Repubblica Ceca, Svezia e Portogallo, attuali depositarie della posizione nei restanti gironi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.