Europa League: un poker con Totti superstar!

382
Roma - Astra

TOTTI SHOW: Totti star eterna! La Roma passeggia sull’Astra Giurgiu grazie alla luce del suo eterno dieci

roma-astra2

 

Sale in cattedra Totti, che ispira e mette lo zampino in 3 gol su 4.

Che dire della partita? Tecnicamente la Roma è superiore all’Astra Giurgiu e si è visto nettamente in campo.

Totti ha battuto la punizione per il goal di Strootman. 1-0.

Totti ha battuto la punizione per il goal di Fazio. 2-0

Poi c’è stato un traversone dal fondo di Perotti per l’autogoal di Fabricio. 3-0.

Totti ha scucchiaiato per il goal di Salah. 4-0
Lui da solo ha contribuito a far tre assist ai compagni.

In sintesi, la Roma ha onorato l’impegno di coppa, ha giocato bene e vinto meritatamente.
Si porta a 4 punti nel girone, come l’Austria Vienna, prossima avversaria da incontrare due volte tra ottobre e novembre.
Il turno sicuramente si passerà, e penso che se la Roma continua a onorare gli impegni europei come stasera, potrà arrivare lontano perché le potenzialità le ha e deve sfruttarle. Non dimentichiamo che l’Europa League è un torneo dove si può andare avanti e crescere, come è stato per Porto, Atletico Madrid e Siviglia, che oggi sono delle belle realtà perennemente in Champions League.
E se in finale qualche anno fa, ci sono state squadre come Atletico Bilbao o Dnpro, perché non crederci fino alla fine? Alzare la coppa sarebbe un sogno realizzabile per questa società.

Ho capito cosa serve alla Roma per guarire da questo male ambientale che influenza le prestazioni in modo altalenante tra vittorie e figuracce.
Serve Francesco Totti in campo.

La Roma storicamente, è sempre stata una squadra emotiva, ma in particolare, ha sempre avuto quella carica data direttamente dall’orgoglio di avere in campo dei giocatori simbolo della cosiddetta “romanità” che ci ha contraddistinto nei tempi.

Questo calcio moderno, il tifoso romanista  non lo accetta proprio, perché vede i calciatori a cui si era affezionato partire verso club che possono spendere tanto per comprarli. E Totti invece è sempre il totem capitolino che lega passato e presente da più di vent’anni. Mette d’accordo tutti. Nessuno lo critica, nessuno lo contesta e tutti lo sostengono.
Il tifoso lo sa, lo ama e si aggrappa a lui con speranza, lo sostiene, lo sponsorizza, lo vuole in campo anche se a mezzo servizio.  Lui si nutre di questo affetto e lo trasforma in agonismo, spettacolo e magia. E restituisce alla Roma, quell’aspetto che l’ha caratterizzata nella sua storia. Cioè la carica orgogliosa e battagliera della romanità in campo che identifica i tifosi sugli spalti.

E poi si è spesso visto che…con Totti in campo, lo stadio è una bolgia. I tifosi cantano, applaudono, tifano alla grande e sostengono la squadra. Come ai vecchi tempi.
Senza Totti in campo, lo stadio è uno sfogatoio di critiche e insulti verso tutti. Che va di sicuro ad influenzare negativamente la squadra, che essendo emotiva nel suo dna, ne risentirà per forza.

C’è poco da dire! Attualmente lui è l’anima di questa squadra. E ieri ne ha dato un’ennesima conferma.

L’allenatore dell’Astra Giurgiu, il mister Șumudică  ha così commentato la prestazione di Totti  stasera: “…Totti? E’ magnifico, mi sembrava di stare alla playstation. E’ il miglior giocatore che ho mai incontrato, ho giocato contro l’Inter in coppa Uefa contro Maicon, Cambiasso, grandi giocatori, ma come Totti nessuno. Tanto di cappello per Totti…”

Capitano mio Capitano….ci sarebbe voluto un goal per festeggiare meglio il compleanno! Non c’è stato, ma spero che ti rifarai domenica sera …

…magari con una doppietta! 🙂

Totti astragiurgiu
Totti astragiurgiu

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.