F1 – Ferrari, in Canada ultima chiamata per il Mondiale

273
La Ferrari di Vettel
Ferrari formula 1 2016

Ragazzi ci siamo, mancano poche ore al via del Gran Premio del Canada, settimo e decisivo appuntamento del Mondiale di Formula 1. In Canada la Ferrari è chiamata alla grande performance, molte sono le novità portate dalla casa di Maranello a Montreal per cercare di colmare il gap dalle frecce d’argento tedesche e dalle redivive RedBull. Prima tra tutte la nuova turbina del propulsore che dovrebbe garantire maggior potenza e maggiore affidabilità. Novità anche nel posteriore, con vistose modifiche nelle sospensioni per garantire maggior motricità in uscita di curva a Vettel e Raikkonen. Ali riviste e muso leggermente accorciato le novità nell’avantreno. Possiamo considerarla una sorta di versione B, la SF16-H portata in Canada, giusto dunque aspettarsi un incremento di prestazione. Ogni modifica deve assolutamente funzionare altrimenti anche le più piccole speranze di lottare per il mondiale svaniranno e non saranno né le sfortune sbandierate da Marchionne, né gli step evolutivi della monoposto programmati con troppa cautela dichiarati da Arrivabene, le cause di un altro anno passato a vedere gli altri trionfare. Domenica sarà la tappa decisiva, siamo in lotta o siamo fuori, non ci sono appelli. Il pacchetto monoposto-piloti fino ad ora non ha funzionato come doveva, problemi gravi non ce ne sono, semplicemente gli altri vanno più forte. Sempre. Ovunque. Sebastian e Kimi, dal canto loro, devono cercare di mettere un pizzico di cattiveria in più, quella cattiveria agonistica che sei obbligato a tirar fuori quando hai un contratto con Ferrari. Vediamo come va, mal che vada “anche quest’anno… vinceremo l’anno prossimo…”

Foto: dominio pubblico

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.