F1 – Gp Canada, race analysis

284
In Canada si è vista una Ferrari in difficoltà, più per sfortuna che per motivi tecnici. Vince Hamilton che si avvicina in classifica iridata.

Montréal (CAN) – Una gara strana, una Ferrari che non ti aspetti, un contatto alla prima curva, la frenesia di recuperare, un Hamilton impeccabile, la tenacia di Vettel. Questo in estrema sintesi il gran premio del Canada.

La partenza di Verstappen è stata strabiliante e lo stesso Vettel è stato sorpreso nel vedere la Red Bull #33 infilarsi a destra prima della prima staccata. Il tedesco della Ferrari era concentrato nel tenere a bada Bottas alla sua sinistra. Purtroppo la proverbiale aggressività di Max ha portato al contatto le due monoposto, danneggiando l’ala anteriore di Vettel. E’ l’inizio di un calvario per l’alfiere di Maranello. Nei giri seguenti infatti la parte in carbonio si staccherà completamente e danneggerà il fondo della sua vettura. Richiamato subito ai box dal muretto per sostituire il musetto, ma i danni al fondo rallenteranno la rimonta della rossa #5.

La cavalcata in solitaria delle due Mercedes intanto è di una noiosità spaventosa, Bottas perde terreno da Hamilton che, solo soletto, può già pensare a dove andare in vacanza nel prossimo week-end.

L’altra Ferrari non sembra essere in giornata, Kimi resta impantanato tra la Red Bull di Ricciardo e le due Force India, lasciando le speranze di podio nel finale, quando il suo impianto frenante saluta la compagnia e se ne va.

Stratosferica l’ultima fase di gara di Vettel che, montando gomme nuove, recupera secondi ad ogni giro ed effettua sorpassi impressionanti. Bellissimo quello sul giovane Ocon.

Sarà quarto al traguardo; perdendo solo 8 punti da Hamilton resta leader in classifica generale. Da come si era messa la gara e con una monoposto danneggiata direi che il risultato è eccellente.

Buona era stata anche la gara di Fernando Alonso, costantemente in zona punti fino alla Nesima rottura del motore Honda. Grandioso il gesto dell’asturiano, una volta sceso dalla monoposto il buon Fernando ha pensato di andare sulle tribune per godersi il finale di gara insieme ai tifosi. Questi sono i gesti che fanno bene alla Formula 1, che avvicinano i protagonisti ai tifosi, che rendono umani chi di umano in pista non ha assolutamente niente.

 

Potrebbe interessarti anche:

Nicky – Ciao Campione!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.