F1 | Un Iceman di fuoco

517
Fonte: WIKIMEDIA
Circuito delle Americhe

Nel Circuito delle Americhe di Austin, Texas, la Ferrari ritrova la vittoria con Kimi Räikkönen, alias Iceman, dopo due gare difficili. Ancora un errore di Sebastian Vettel, l’ennesimo in questa stagione

 

Kimi Räikkönen sulla SF-70H nel 2017.
Kimi Räikkönen sulla Ferrari

La luce in fondo al tunnel

Monza, Singapore e Suzuka sono state gare straordinariamente impegnative per la Ferrari, durante le quali il sogno mondiale si è trasformato in un reale incubo per il team italiano. Gli errori dei piloti e del muretto hanno via via eroso la fiducia nei propri mezzi che vi era stata per gran parte della stagione. Ma il Gran Premio andato in scena ieri negli Stati Uniti ha in parte fatto scomparire la nebbia, grazie ad uno straordinario Kimi Räikkönen.

Il finnico infatti è stato autore di una gara strabiliante, dettata da grinta e freddezza. Grinta al via, quando il finlandese ha sopravanzato Lewis Hamilton resistendo alla difesa dell’inglese. Freddezza quando invece ha dovuto recitare la parte della preda in ben due occasioni. Prima con Hamilton che dopo la prima sosta con gomma nuova stava tentando di sorpassare Iceman, poi con Verstappen e il campione britannico dietro di soli due secondi negli ultimi giri.

Due facce della stessa medaglia

Se da una parte Räikkönen ha dato e raccolto il massimo per la Ferrari, dall’altra Vettel ha ancora una volta commesso un grave errore, finendo in testacoda. Fatto verificatosi dopo il contatto con Daniel Ricciardo nel primo giro della corsa, nella sezione della pista successiva al lungo rettilineo di Austin. Il tedesco ha quindi dovuto fare una gara in rimonta giungendo al quarto posto finale. Un epilogo visto più volte in questa stagione.

La stessa cosa è però successa alla Red Bull ed in parte pure alla Mercedes. La scuderia della bibita energetica ha infatti ottenuto un secondo posto con Max Verstappen ed uno sconfortante ritiro con Daniel Ricciardo. La Mercedes invece ha raggiunto il terzo gradino del podio con Hamilton, ma il compagno Bottas è giunto alle spalle di Vettel.

Il team tedesco deve quindi rimandare la vittoria del campionato piloti al GP del Messico: quasi una formalità per Lewis Hamilton.

 

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.