Finale di stagione bianconero: cosa dobbiamo aspettarci?

279

Finale di stagione ormai alle porte, siamo quindi in dirittura d’arrivo per questa annata travagliata per i nostri. La pausa per le due (brutte) amichevoli della nazionale di Di Biagio ha almeno interrotto, speriamo noi, il pessimo periodo in cui siamo precipitati, reduci da cinque partire perse consecutive in campionato. Anche se, a onor del vero, nel periodo di riposo non ci siamo fatti mancare una prestigiosa sconfitta in amichevole contro addirittura il Domzale sloveno.

Siamo quindi rimasti all’altra estremità del percorso dell’avventura di Mister Oddo, che aveva cominciato la sua esperienza con cinque vittorie di fila, catapultando molti tifosi sul carro del vincitore con prospettiva Europa. Siamo, ovvero, alle cinque sconfitte contro Torino, Roma, Sampdoria, Juventus e Sassuolo. Partite in effetti giocate assai male che hanno visto scendere quegli stessi tifosi dal celebre carro e, a voler un nuovo allenatore. Dovremmo piuttosto saper ripartire sfruttando al meglio la pausa concessaci. Cercando di ritrovare le migliori caratteristiche che il Mister aveva saputo pescare dal gruppo appena arrivato, per poter così chiudere dignitosamente la stagione.

Ma ecco che ci si mette di mezzo la sfortuna: mentre possiamo essere assai felici della presenza in gruppo di Kevin Lasagna a due mesi dall’infortunio (con previsione di rientro per il 3 aprile contro la Fiorentina al Friuli), stavolta è il turno di Behrami per far visita all’infermeria bianconera a causa di un infortunio durante il ritiro della nazionale svizzera. Ne avrà per almeno tre settimane. Sul lettino affianco liberato da Lasagna, invece, schiereremo Fofana, che sarà costretto ai box per due settimane.

SEMrush

Si prospettano quindi scelte molto limitate per Mister Oddo in previsione del match di Bergamo contro l’Atalanta, in programma il sabato pre-pasquale alle ore 15. Oltre gli infortuni già citati, sarà assente lo squalificato Barak, mentre resta in dubbio Jankto a causa della botta rimediata col Sassuolo che gli ha fatto saltare l’appuntamento internazionale.

A prescindere comunque dal risultato di Bergamo, la sensazione per la prossima annata sembra quella di una riconferma del Mister. Nonostante l’ultimo periodo di chiacchiere, Oddo appare destinato a ricevere la fiducia dei Pozzo per cominciare a costruire qualcosa che non vediamo dai tempi di Guidolin.

Prepariamoci a questo sprint finale. E incrociamo le dita: la salvezza è praticamente certa, ma qualche punticino facciamolo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.