Finalmente torna un Napoli spumeggiante

584
Carlo Ancelotti in panchina a Belgrado

Vittoria senza appello

Era di vitale importanza per il Napoli fare risultato contro il Torino per scacciare i mugugni post Champions. Missione compiuta: gli azzurri per la prima mezz’ora sono padroni assoluti del campo e sono già avanti di due gol. Il 4-4-2 messo in campo da Ancelotti diventa sempre di più il modulo giusto dove ha mostrato la sua efficacia con l’inedita coppia d’attacco Insigne-Mertens dando imprevedibilità in attacco e dando la possibilità di dare spazio anche a Verdi con Callejon a fare sempre il suo lavoro. Gol di Belotti a parte, il Napoli non ha sofferto molto in termini di tenuta difensiva e sembra aver imboccato la strada giusta.

Modulo vincente

Ancelotti sembra aver trovato la quadratura del cerchio col 4-4-2. Mettere in campo i due piccoletti come punte centrali è stata la mossa vincente. Mossa che ha garantito giocate imprevedibili rispetto al solito e che han messo in serie difficoltà il Torino che non sapeva cosa fare in campo con un Mazzarri furibondo in panchina. Tutti schierati gli attaccanti azzurri con Hamsik e, la novità Rog, che hanno protetto bene la zona centrale del campo senza però trascurare la qualità della manovra azzurra. Ci sono ancora dei meccanismi da limare con Verdi che dovrà abituarsi a dare man forte anche al terzino della catena di sinistra e non lasciarlo isolato come nell’episodio del rigore.

Turnover si, ma con moderatezza

Luperto, Rog, Mertens e Verdi: sono questi i volti nuovi rispetto alla gara contro la Stella Rossa. Il turnover può essere un buon alleato per gli azzurri a patto che giocatori come Hamsik e Callejon rimangano sempre in campo perchè elementi imprescindibili per gli equilibri della squadra, magari facendoli rifiatare quando il risultato è già acquisito. Con questa formula, il Napoli può finalmente essere protagonista in tutte le competizioni anche se in Champions sarà durissima passare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.