A Floro Flores risponde Ciano: giusto pari tra Cesena e Bari

304

Per il Cesena un buon punto contro avversario tosto, conquistato dal gruppo, con il contributo determinanate della pennellata d’autore di Camillo Ciano

La partita di ieri contro il Bari ha arricchito di un solo punto la classifica del Cesena, però ha fornito importantissimi riscontri che senza dubbio faranno molto bene nel prosieguo di questo campionato. E’ stato l’andamento stesso del match a suggerirli, evidenziando come il processo di crescita della squadra stia raggiungendo il livello che ci si era preposti quando si sono operate scelte tecniche dolorose ma necessarie (l’allontanamento di Drago e la cessione di Djuric in particolare). E’ innegabile che il lavoro di Andrea Camplone stia dando i suoi frutti se i bianconeri, in svantaggio 0-1 (Floro Flores) contro un Bari sulla carta fortissimo, non hanno mollato ed anzi hanno ribattuto colpo su colpo fino al meritato 1-1 firmato mirabolmente da Camillo Ciano. Di più, sulle ali di una condizione fisica superiore a quella avversaria e di una ritrovata solidità mentale, hanno poi continuato a fare la partita nella ripresa, fino all’ultimo secondo, per andare a caccia di una vittoria che ai punti avrebbero anche meritato, ma che imprecisione loro e disattenzione arbitrale hanno negato.

La formazione pugliese è la più attrezzata della cadetteria ed il mercato invernale l’ha ulteriormente potenziata (basti leggere i nomi delle riserve di ieri: Romizi, Racevic, Maniero, Parigini), eppure il Cesena l’ha sfidata alla pari, concedendole la prima mezz’ora, ma poi prendendo in mano la partita con la giusta cattiveria agonistica ed un gioco che finalmente si sviluppa anche in profondità. E’ un segnale tutto sommato positivo anche il fatto che nessuno dei 12 bianconeri giudicabili (l’undici iniziale più Crimi, visto che Vitale e Rodriguez hanno fatto solo passerella) sia stato nettamente migliore degli altri ed allo stesso tempo nessuno particolarmente in ombra: è stato un buon pareggio conquistato dal collettivo, con la pennellata d’autore di Ciano determinante, ma nel quale però ciascuno ha messo qualcosa di suo. Buon segno…

Quattro risultati utili consecutivi (3 pareggi e la vittoria di Carpi) con 6 punti all’attivo nel 2017 (media di 1,5): solo in una circostanza il Cesena in questo campionato aveva realizzato una serie più lunga senza sconfitte, ma quella volta anche senza vittorie, tra il 27/9 ed il 22/10 con ben 5 pareggi consecutivi, inseriti in una striscia terrificante di 11 partite senza successi (da Cesena-Carpi 1-0 a Cesena-Pisa 2-0 con in mezzo l’esonero di Massimo Drago). Ora il calendario sembra dare una mano alla voglia di riscossa in classifica dei bianconeri che troveranno sulla loro strada quattro formazioni ostiche, ma abbordabili per questo Cesena, come Salernitana (fuori), Pro Vercelli, Latina (fuori) e Vicenza: completato questo mini girone, tra una ventina di giorni, sapremo con certezza a quale campionato saremo ancora iscritti, a quello per la sopravvivenza o a quello dei desideri.


Articolo in collaborazione con www.cesenamio.it

Previous articleGli altri chiacchierano, il Ninja segna e la Roma vince!
Next articleMagica Dea, è sempre più Europa!
Impiegato e padre di famiglia, perdo ancora tempo come blogger ed eterno aspirante giornalista: dopo aver scritto per Il BiancoNero Magazine e la Federazione Italiana Sostenitori Squadre di Calcio, da settembre 2014 sono nella redazione zona sport di Tifo Blog. Recentemente ho aperto il blog Cesena Mio (www.cesenamio.it) e talvolta mi si può ascoltare come opinionista sportivo a UniRadio Cesena. Oltre all'amato Cesena calcio, seguo con immensa passione il ciclismo professionistico ed il rugby union, sport dei quali ho scritto per anni su Facebook, nonché sui siti web chorse.it e freeforall.it.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.