Profondo Granata: Forse… Così non funziona

246

Forse…

Forse ho delle aspettative troppo alte. Effettivamente l’obiettivo dichiarato è la qualificazione in Europa League. Però mi rode. Contro l’Inter non siamo scesi in campo. Più che vedere un Toro mi è parso di osservare un vitellino.

Abbiamo messo poca grinta, poca cattiveria e abbiamo rincarato la dose con molte imprecisioni. In ogni zona del campo.

Forse abbiamo avuto paura dei numeri dell’Inter, dei suoi giocatori strapagati e romanzieri. Forse abbiamo pensato che una squadra che perde tre partite di fila e in una situazione instabile con il proprio tifo potesse regalarci la partita. O forse abbiamo solo voluto essere altruisti e concedere a De Boer almeno un’altra settimana a Milano.

Sta di fatto che siamo restati a osservare il gioco dell’Inter per tutto il primo tempo. Molti criticano la scelta di Mihajlovic di schierare Obi e Acquah tra i titolari. A posteriori siamo senza dubbio tutti i migliori allenatori del mondo. La verità è che nessuno dei giocatori ha reso quanto avrebbe dovuto. Eccezion fatta per Barreca e Belotti, che in quanto voglia non sono mai secondi a nessuno.

C’è chi insulta Ljajic per essere scappato anzitempo negli spogliatoi per un problema intestinale. Non che mi sia piaciuto in campo, ma certe osservazioni teniamocele in bocca, per favore.

In ogni caso, la cosa che più da’ fastidio è che ogni volta che si può fare il salto di qualità perdiamo l’equilibrio. Non dobbiamo accontentarci di essere in linea con gli obiettivi. Ogni partita deve essere trattata come decisiva. Non molliamo più un centimetro, o, quanto meno, proviamoci.

Sempre più caldi

Un’altra grandissima nota di merito va fatta invece ai tifosi presenti mercoledì sera alla Scala del calcio, che, oltre ad essere numerosissimi, non hanno smesso di cantare un attimo, sovrastando in certi casi persino la più numerosa curva interista.

FVCG!

PER TUTTI GLI ARTICOLI SUL TORINO LEGGI: PROFONDO GRANATA

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.