Forza Toro, malgrado mister e presidente…

261

Guardando pedestremente alla classifica, l’inizio di campionato del Torino potrebbe essere considerato positivo: tredici  punti in sette partite; sesto posto in coabitazione con il Milan.

Mantenendo questa media si finirebbe a settanta  punti, che in passato hanno garantito l’Europa League. E’ sufficiente, però un’analisi un po’ più approfondita per capire che le cose sono un po’ più complicate.
Juventus a parte, con la quale non c’è stata partita, sono state affrontate squadre alla nostra portata: le prossime dodici gare del girone d’andata  prevederanno le sfide più impegnative con Roma, Napoli, Inter, Milan, Lazio e Fiorentina. Dopo il derby ci  aspettavamo un riscatto contro la neopromossa Verona, penultima in classifica con due soli punti e un solo gol realizzato in sei partite. Senza brillare particolarmente e concedendo come d’uso diverse occasioni al Verona, all’89’ il Torino era in vantaggio di due reti, anche se da qualche minuto era rimasto in dieci uomini, perché Mihajlovic aveva effettuato tutte e tre le sostituzioni e Belotti era stato costretto ad uscire per una botta presa al ginocchio nel primo tempo. Il Verona aveva aumentato la propria pressione e, prima su una confusa azione in area aveva accorciato le distanze, poi in pieno recupero un ingenuo fallo di mano di Molinaro ha causato il rigore che è valso un clamoroso pareggio.

FORZA TORO: Mihajlovic e lo spogliatoio

Mihajlovic ha accusato la squadra e, in particolare,  gli uomini più esperti, di non sapere gestire i risultati, senza fare un minimo di autocritica per il marchiano errore commesso: Belotti era già acciaccato alla fine del primo tempo, doveva essere sostituito prima o, quantomeno, il mister avrebbe dovuto tenersi una sostituzione per l’evenienza.Che la squadra non sappia gestire i risultati è vero; anche ad Udine in undici ha rischiato di subire il pareggio nell’ultima azione della partita, dopo essere andata in vantaggio prima sul 2-0 poi sul 3-1, ma chi ha il compito di  lavorare per migliorare questi difetti? L’impressione è che si sia passati dall’eccesso di tattica di Ventura al “tutti all’assalto” di Mihajlovic.

SEMrush

FORZA TORO: e il dopo Belotti?

L’infortunio di Belotti si è rivelato abbastanza serio e si parla di un mese di assenza dai campi: Cairo ha chiesto maggiore tutela per il “Gallo” da parte degli arbitri, lamentando anche che la “Var” avrebbe tolto tre punti al Torino: il pianto greco con gli arbitri non mi è mai piaciuto e sinora non ricordo episodi clamorosi di errori arbitrali. Peraltro  Belotti, forse perché è sempre il  sorvegliato speciale dalle squadre avversarie, pur non facendo mai  mancare l’impegno e il sudore al momento è fermo a soli tre  goal in campionato. Cairo dovrebbe pensare al fatto che in assenza di Belotti si dovrà ricorrere all’argentino Boyè o all’ancora più inesperto nigeriano Sadiq, autori sinora di un gol in due in serie A , a meno di dirottare al centro Niang, che sinora ha deluso sulla fascia.

FORZA TORO: i guai della difesa

Anche quest’anno la difesa subisce troppi goal (già undici in sette partite), nonostante le buone prestazioni di Sirigu, ed anche i difensori centrali N’Koulou e Lyanco non siano stati certo tra i peggiori.Lyanco poi merita un discorso a parte: un ventenne brasiliano che all’esordio n serie A ha mostrato un gran fisico, tecnica  e personalità notevoli.Se continua così sarà l’ennesimo colpo di Mister Plusvalenza Cairo, dopo Cerci Darmian D’Ambrosio Glik Maksimovic Immobile Benassi e Zappacosta.Tornando alla squadra di quest’anno, mi sembra chiaro che i goal si continuano a prendere per via di uno schema di gioco troppo  sbilanciato in attacco: difficile  prevedere che Mihajlovic adotti una tattica più prudente.

FORZA TORO: la speranza non si abbandona mai !

Eppure, nonostante la mia scarsa fiducia in Cairo e Mihajlovic, il campionato è appena iniziato e dobbiamo  continuare a sperare che la squadra migliori e che si possa lottare per l’obiettivo Europa League.

A cura di Paolo Tamagnone

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.