Genoa-Pavoletti, ci eravamo tanto illusi

225

Adesso è anche ufficiale: Pavoletti lascia il Genoa per andare al Napoli. Non parleremo più di lui, noi tifosi rossoblu. Divisi da sentimenti contrastanti, tra l’affetto per quello che ha dato sul campo e la rabbia per le incomprensioni delle ultime settimane. Incomprensioni tipiche del terzo millennio, dettate dalla continua interazione dei calciatori con i media e dalla mancata considerazione del fatto che ogni intervista possa avere delle conseguenze. In un calcio in cui la frase “non esistono più le bandiere”, seppur banale e scontata, è sempre più vera, ci eravamo illusi di averne trovata una in un ragazzo di Livorno. Un ragazzo dalla faccia pulita, come le persone semplici, ma allo stesso tempo un po’ sporca, di chi arriva dal basso. Legittimo, per carità, accettare la corte del Napoli che sicuramente ha da offrire di più rispetto a noi, in termini di soldi ed ambizioni. Non ti biasimerò mai per questo e ti sarò sempre grato per tutte le gioie che ci hai regalato. Certo, caro Pavo, avresti potuto evitare di illuderci e lasciarci nell’amara certezza che il calcio è definitivamente cambiato e che ai nostri figli racconteremo solamente di Marco Rossi, l’ultima grande bandiera rossoblu.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.