Piccolo è bello: XVII Giochi dei Piccoli Stati d’Europa

291
Giochi Piccoli Stati 2017

In programma nella Repubblica di San Marino dal 29 maggio al 3 giugno i Giochi dei Piccoli Stati d’Europa (GSSE), giunti alla XVII edizione

Grazie alla lingua universale dello sport ed ai suoi valori, l’incontro tra Paesi del grande nord, piccole enclavi circondate da Nazioni più grandi, isole mediterranee indipendenti o Stati di recente costituzione sarà un’eccezionale occasione di scambio e di confronto tra popoli e culture, non importa quanto piccoli o isolati.

Forse non tutti sanno che i cosiddetti “Piccoli Stati d’Europa” hanno una lunga tradizione in fatto di sport. Il fatto di non vedere troppo spesso atleti provenienti da questi Paesi nelle grandi competizioni internazionali, come ad esempio i Giochi Olimpici o i Mondiali, non significa certo che non si pratichino discipline sportive ad alto livello anche da queste parti. Anzi, ogni tanto (in realtà nemmeno così raramente) salta fuori qualche “fenomeno” che ottiene grandi risultati anche nelle competizioni dei “grandi” e così scatta la voglia di scoprire qualcosa in più sulla piccola Nazione da cui proviene. E’ il caso di Alessandra Perilli, che ha portato San Marino allo spareggio per le medaglie d’argento e di bronzo alle Olimpiadi di Londra 2012 nel tiro a volo (specialità trap), oppure di Bob Jungels, che ha indossato la maglia rosa sia al Giro d’Italia 2016 che in quello in corso e proviene dal Lussemburgo, restando in tema, la piccola terra del mitico Charly Gaul e dei fratelli Frank e Andy Schleck. Per non parlare della fortissima nazionale di pallanuoto del Montenegro, l’ultimo degli Stati ad aver aderito ai GSSE (Games of the Small States of Europe), oppure degli straordinari sciatori del Liechtenstein e così via.

Quelli in programma nella Repubblica di San Marino dal 29 maggio al 3 giugno, con cerimonia di apertura allo Stadio Olimpico di Serravalle, sarà la XVII edizione dei Giochi, la terza ad essere ospitata sul Monte Titano dopo quella inaugurale del 1985 e quella del 2001. Saranno 9 le Nazioni partecipanti: oltre a San Marino, il Paese ospitante, saranno della partita le “grandi tra i piccoli” Islanda, Cipro e Lussemburgo (di gran lunga le prime del medagliere all time, nonché le Nazioni più popolate del lotto), insieme all’ultimo arrivato Montenegro (adesione nel 2009) con Malta, Liechtenstein e Andorra a completare il quadro dei partecipanti. Al proposito, va segnalato come sia in corso di definizione anche l’adesione delle Far Oer, le isole al nord della Scozia sotto sovranità danese ma dotate della più ampia autonomia, che potrebbero partecipare ai prossimi Giochi, quelli in programma nel 2019 a Budva in Montenegro.

Il numero di discipline in programma viene deciso di volta in volta dal Comitato Organizzatore e l’edizione sammarinese al via domani prevederà 13 diversi sport: atletica leggera, nuoto, ciclismo, basket, pallavolo, beach volley, tennis, tennistavolo, tiro a segno, tiro a volo, tiro con l’arco, judo e bocce, tutte discipline olimpiche tranne l’ultima. Pochi dubbi sul fatto che tutta la settimana sarà una festa di pubblico e di sport, con la Repubblica di San Marino prontissima a gestire l’evento.

E la speranza, magari, di raccogliere anche qualche “piccola” grande medaglia…

Tutte le informazioni sull’evento >>> www.sanmarino2017.sm

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.