Guedes per cambiare la stagione

290
Guedes del Valencia

Serve Guedes per cambiare la stagione: l’estate è quasi al termine e l’inizio del Valencia dopo la grande stagione dell’anno scorso non è stato dei più entusiasmanti.

Valencia-Atletico de Madrid

Contro i colchoneros di Simeone, gli uomini di Marcelino hanno dimostrato un notevole acume tattico. Era la prima partita in casa, ma la difesa valenciana non aveva fatto i conti con l’inventiva di Griezmann che libera Correa. L’attaccante dell’Atletico batte Neto in uscita. Il secondo tempo è tutto valenciano ma serve un gran goal di Rodrigo Moreno per riequilibrare i conti. Da segnalare il buon esempio del terzino Piccini, del centrocampista Wass, mentre nel finale sono entrati gli attaccanti Kevin Gameiro, ex colchonero e Batshuayi.

Espanyol-Valencia

La squadra di Marcelino va a Barcellona per incontrare la squadra guidata da Joan Francesc Ferrer Sicilia, detto Rubi, ex componente dello Staff di Tito Villanova a Barcellona, ex Real Valladollid e Levante. Rubi ha sostituito l’ex Valencia Quique Sanchez Flores che si era dimesso ad aprile dopo una serie di risultati negativi. Il tecnico del Valencia fa solo un cambio e inserisce Diakhaby al posto di Garay. Rubi inserisce Diego Lopez in porta, Vila, David López, Mario Hermoso. In mezzo Javi López, Darder e Leo Baptistao. Davanti liberi di svariare Granero e Borja Iglesias, capaci di incrociare con efficacia con il 9 Sergio Garcia.
Infatti l’Espanyol stupisce e colpisce subito una traversa con Garcia, Neto sventa la respinta di testa sulla linea. Ma anche il Valencia è pericoloso con Kondogbia su corner, la difesa dell’Espanyol sventa con Granero. Ed è proprio il numero 23 che disegna una parabola imprendibile che tocca la traversa ed entra in rete. L’arbitro chiede l’aiuto del var e poi convalida la rete.
Pochi minuti dopo, Baptistao taglia bene su un bell’assist, Piccini è in ritardo, Neto prende la palla in uscita che però finisce nelle mani di Borja Iglesias che la deposita in rete. E’ il 2-0 per l’Espanyol, un vero e proprio incubo per i tifosi valenciani.
Entrano Gameiro, Cheryshev e Batshuayi per il Valencia, Sanchez, Pérez e Piatti, ex blanquinegro, per l’Espanyol. Kondogbia spaventa l’ex milanista Diego Lopez ma non c’è più tempo, è la prima sconfitta per il Valencia

Levante-Valencia

Domenica 2 settembre alle 12 ecco il derby valenciano che i blaugrana affrontano da una migliore posizione in classifica, frutto della vittoria per 3-0 a Siviglia contro il Betis e della sconfitta per 2-1 contro il Celta Vigo. In Andalusia, il mattatore è José Luis Morales, autore di una doppietta e di un primo goal sensazionale. Gustatevi qui la sintesi della partita.
Contro i galleghi, Pione Sisto disegna una parabola imprendibile e Maxi Gomez raddoppia. Dopo 35 minuti i celesti sono avanti 2-0. Il capitano Morales regala il 2-1 al Levante al 79° ma non c’è più tempo.

Nel frattempo il Valencia ha finalmente chiuso la telenovela Guedes. Il portoghese arriva alla corte di Marcelino per 40 milioni più 10 di bonus. Domenica all’ora di pranzo tutti davanti alla tv. Amunt!

Guedes torna al Valencia
2 anni fa: Valencia-Espanyol amuntmesquemai

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.