Higuain, ora viene il bello!

796
Milan - Roma 2-1 stadio
Higuain chiamato a sbloccarsi

Higuain ha già le gambe sotto il tavolo apparecchiato per il buffet

Higuain scalpita
Foto da MilanNews.it

Higuain sorride al calendario ed il calendario sorride a Higuain. Stanno arrivando nell’ordine: Cagliari, Atalanta, Empoli, Sassuolo e Chievo. Squadre contro cui, il Pipita, ha realizzato ben 33 reti in carriera a fronte di 41 partite disputate. Numeri che, come direbbe il tecnico del secondo arancio Stefano Miccoli, son cifre pazzesche!

Nelle prime due giornate il nostro nuovo bomber non ha segnato, ma ha comunque lasciato l’impronta sul match. Soprattutto contro la Roma dove, con un grandissimo assist, ha mandato in porta Cutrone a tempo scaduto. Assist così non ne vedevamo da tempo, soprattutto per la freddezza e la calma con cui Higuain ha alzato la testa per accorgersi del compagno meglio piazzato e mandarlo in porta facilmente.

Il Pipita sa giocare a calcio e si vede. Dopo anni di vacche magre coi vari attaccanti “tarocchi”, finalmente uno che sa come muoversi e soprattutto ha un curriculum che dice una cosa incontrovertibile: vede la porta e segna.

Higuain il suo lo sa fare, d’accordo, ma il resto della squadra lo segue?

Di partita in partita i meccanismi si affinano e le intese tra i vari reparti diventano automatici. Fondamentale nella partita contro la Roma, a differenza di quella disputata contro il Napoli, è stata la posizione chiave  di alcuni giocatori. Come riportato in un’interessante analisi di qualche giorno fa da parte del nostro Giulio, la chiave tattica è stata l’arretramento di Biglia, creando così un’asse centrale che parte dalla difesa per concludersi con Higuain, unico e vero terminale offensivo.

Sulle fasce Rodriguez e Calabria, stanno iniziando a sfrecciare a dovere. Un assist per lo svizzero e un gran gol per l’italiano. Ecco, forse soprattutto Davide, dovrebbe mettere a punto le manovre difensive ed il giusto posizionamento.  Spesso sembra più un esterno puro che un terzino classico. Dettagli, ma che fan la differenza.

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.