Il Bari vince e convince, 4-1 alla Virtus Francavilla

17

Dopo le polemiche, una vittoria salutare

Non ci sono dubbi, la miglior medicina dopo una settimana difficile è sempre la vittoria, meglio se arrivata dopo una prestazione convincente. Perchè dopo la vittoria (troppo) sofferta nel derby in casa del Bisceglie per 0-1 e le dichiarazioni in sala stampa di mister Auteri sono emersi, come spesso accade nell’ambiente barese, diversi malumori. Perchè ovviamente non sia mai qualcuno si faccia capire male o sbagli un termine, si scatena la caccia all’uomo, come dimostrato da uno striscione comparso poi in città nei giorni seguenti. Alla faccia della compattezza, che dovrebbe essere la base per cercare di raggiungere un obiettivo, desiderato da tutti, allenatore compreso. Poi certo, lo stesso Auteri poteva soprassedere su alcune cose o spiegare meglio certi concetti per evitare equivoci (in ogni caso chiariti nella conferenza stampa di giovedì), però di questo clima davvero non se ne può più. La giustificazione che non si può andare allo stadio regge poco, perchè non sta scritto da nessuna parte che bisogna stare tutto il giorno sui social a vomitare veleno o addirittura essere felici quando succede qualcosa di negativo che (apparentemente) combacia con le tesi personali di ognuno.

Ottima partita e attaccanti scatenati

Comunque, oggi era la giusta occasione per cambiare marcia sul piano della prestazione, sotto ogni punto di vista, e la squadra ha risposto molto bene, finalmente anche tra le mura amiche, contro una Virtus Francavilla che veniva da una vittoria a Palermo e otto risultati utili consecutivi. Dopo un primo tempo terminato 2-1 con i gol di Antenucci e Marras su rigore (a mio parere inesistente), il Bari ha accelerato nella seconda frazione dove ha chiuso la partita ancora con i due attaccanti che hanno così firmato una bella doppietta a testa, oltre a diverse occasioni in cui soprattutto l’esterno ligure ha sfiorato la tripletta. Sicuramente il migliore in campo di oggi, ma anche il nuovo acquisto Rolando è stato autore di una grande partita, risultando una spina nel fianco della difesa ospite. Sicuramente un’altra marcia rispetto al partente D’Orazio ma non è che ci volesse molto, a dire il vero. Spazio nel finale anche per l’altro nuovo acquisto Sarzi Puttini.

Il mercato entra nel vivo

A proposito di mercato, le voci sull’arrivo di Pietro Cianci dal Potenza si fanno sempre più insistenti come anche quelle riguardanti la partenza di Adriano Montalto, richiesto dalla Reggina, oggi in panchina per tutta la partita. Dalla stessa squadra amaranto potrebbe invece arrivare Nicola Bellomo. Sia lui che Cianci due figli di Bari che ovviamente, dal punto di vista dell’attaccamento alla maglia, e non solo, potrebbero dare molto. Vedremo cosa succederà. Buona notizia è anche il recupero di Maita, pedina fondamentale nello scacchiere biancorosso. Gli spunti positivi quindi non mancano, e speriamo che da oggi in poi non manchi neanche la continuità nei risultati, il grande margine dal terzo posto potrebbe magari consentire una concentrazione maggiore nella rincorsa alla capolista, che di perdere un colpo e soprattutto una partita non ne vuole proprio sapere. Prossimo impegno con il Teramo, ovviamente da non sottovalutare. Da mò vale, una frase che piace molto a noi baresi e che speriamo questa volta ci porti davvero fortuna. Sempre e solo Bari!

fonte foto SSC BARI

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.