Il biscione nerazzurro: Champions? Io ci credo!

270

La partita di Udine è andata al di la delle più rosee aspettative. Dopo la sconfitta contro la Juve eravamo chiamati ad una reazione immediata. C’è stata!

Il biscione nerazzurro: Dopo la sconfitta di due settimane fa Spalletti dichiarò: “Vinciamo le ultime tre partite e sarà Champions!”

Delle tre, la prima e la terza difficilissime, la seconda molto abbordabile.

La prima è andata, abbiamo risposto da grande squadra e, fortunatamente, la Lazio ha anche lasciato per strada due punti.

Nella partita di stasera di fronte avremo davanti il Sassuolo, già salvo da domenica scorsa, quindi senza stimoli particolari

Il biscione nerazzurro: Noi di stimoli ne abbiamo tantissimi,  e poi è la partita di congedo dal nostro pubblico, non si può non fare bella figura.

Abbiamo davanti due partite da giocare come “finali di Champions”, in questi giorni dimostreremo a tutti, ma soprattutto a noi stessi, se siamo diventati una grande squadra.

A Roma contro la Lazio saremo chiamati alla “Grande Impresa”, vincere a casa loro

Il biscione nerazzurro: Ma prima di pensare alla grande Impresa, abbiamo da vincere la partita contro il Sassuolo, squadra che si è salvata anche quest’anno, segno che ha delle qualità.

Guai a sottovalutarla!!!

Vediamo le formazioni

Il biscione nerazzurro: Spalletti dovrebbe chiudere “l’ultima” a San Siro con questo undici:

Handanovic, Cancelo Skriniar, Ranocchia, D’Ambrosio, Vecino, Brozovic, Candreva, Rafinha, Perisic, Icardi.

A disposizione: Padelli, Berni, Santon, Miranda, Dalbert, Lisandro Lopez, Karamoh, Borja Valero, Eder e Pinamonti.

Iachini dovrebbe rispondere con:

Consigli, Lemons, Acerbi, Dell’Orco, Adjapong, Missiroli, Magnanelli, Duncan, Rogerio, Politano, Berardi.

A disposizione: Pegolo, Biondini, Letschert, Sensi, Frattesi, Cassata, Mazzitelli, Matri, Pierini, Ragusa e Babacar.

Volendo guardare le nostre dirette avversarie, La Lazio a Crotone e la Roma all’Olimpico contro la Juve, potrebbero lasciare per strada dei punti preziosi.

Ma noi non siamo nella posizione di pensare agli altri, concentrati solo su “noi stessi” pensiamo di portare a casa questa partita, poi penseremo all’ultima.

La dolce attesa è cominciata

Il biscione nerazurro: Intanto mi godo il salto di qualità di questa stagione, l’abisso tra noi e i cugini rossoneri (reduci da quattro pere nella finale di Coppa Italia) e canto “Pazza Inter Amala”

Leggi anche: Il biscione nerazzurro: Vincere e sperare

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.