Il biscione nerazzurro: Riprendiamo a vincere, senza “se” e senza “ma”

263
La notte di Madrid. Curva nerazzurra

Il biscione nerazzurro: Dopo quattro vittorie consecutive è arrivato il primo pareggio.

Il biscione nerazzurro: Quanti anti interisti staranno sentenziando il nostro declino!

Tre giorni dopo la prestazione opaca di Crotone che ci ha visto però vincere con due gol nel finale, un’altra giornata storta contro un avversario più forte (il Bologna) che poteva avere anche esito peggiore.

SEMrush

Io ero il primo a sperare nel filotto positivo di 7 vittorie consecutive e di presentarci al derby con 21 punti da soli, in testa alla classifica.

Ma preferisco vedere il bicchiere mezzo pieno.

Il biscione nerazzurro: Tuttavia non dispero, il Bologna aveva già messo in difficoltà il Napoli, capitolando solo nel finale. E’ un avversario tosto e, a costo di apparire scontato, dico che partite così l’anno scorso le avremmo perse!

Noi purtroppo abbiamo avuto il demerito di partire in svantaggio e di pareggiare troppo tardi. Subito il pareggio, a poco più di dieci minuti dal termine, i ragazzi di Donadoni si sono chiusi benissimo ed hanno giustamente puntato a portarsi a casa il punto più che meritato.

Certe partite, se non si riescono a vincere, bisogna accontentarsi di non perderle. Questo Spalletti lo sa.

Ma quanto corrono quelle due davanti!

Il biscione nerazzurro: Le nostre dirette avversarie erano impegnate in partite più difficili, la Juventus ospitava la Viola, nemica di sempre, il Napoli a Roma contro la Lazio.

Se potevo pronosticare la vittoria della Juventus, seppur faticosa (e lo è stata), mai e poi mai avrei potuto immaginare una prova di forza simile da parte del Napoli!

A questo punto si potrebbe obbiettare che, se mi ritengo contento del punto, visto la forza di queste due, possa ritenermi soddisfatto di un piazzamento Champions.

Da troppo manchiamo dall’Europa che conta

Il biscione nerazzurro: effettivamente anche un piazzamento Champions non è da disprezzare!

Soprattutto visti i piazzamenti ottenuti negli ultimi sei anni!

I migliori sono stati il quarto dell’Inter targata Mancio nella stagione 2015/16 ed il quinto dell’Inter di Mazzarri nel 2013/14, entrambi utili solo per l’ingresso in Europa League.

Non siamo assolutamente nella posizione di storcere il naso su un terzo o su un quarto posto!

Anche i tifosi la pensano così!

Il mio sondaggio fatto sui gruppi nerazzurri di Facebook parla chiaro: il 75% del popolo nerazzurro spera nel gradino più basso del podio.

Ma esiste anche una minoranza che crede nei miracoli!

Il biscione nerazzurro: Ed io sono tra loro! Tra i sognatori che crede nell’impresa!

Perché ci credo? Innanzitutto perché non possiamo non crederci dopo solo cinque partite, e poi perché il peggio per le nostre avversarie deve ancora arrivare!

Febbraio sarà come sempre il mese della svolta

Il biscione nerazzurro:Le nostre dirette avversarie hanno gli impegni europei che alla lunga peseranno!

Settimana prossima Juventus, Napoli e Roma saranno obbligate ad uscire con la vittoria se non vorranno vedere compromesso il loro cammino Champions.

Noi avremo l’obbligo di rimanere a stretto contatto con le grandi, per poi giocarcela nei mesi finali.

Ma adesso pensiamo solo al presente

Il biscione nerazzurro: Negli anticipi di sabato la Roma non dovrebbe aver problemi a battere l’Udinese all’Olimpico.

Il Napoli dovrebbe vincere facile a Ferrara.

Sta peggio la Juventus che se la deve vedere col Toro, sarà molto dura vincere!

I cugini rossoneri, tornati a meno uno, se vogliono dare prova di forza devono battere la Samp a Genova, e non sarà facile!

E noi?

Il biscione nerazzurro: In casa con il Genoa avremo l’occasione di staccare le inseguitrici e restare a contatto col vertice, mettendo pressione sia a Juve sia a Napoli.

Così contro il GENOA

L’11 che dovrebbe schierare il nostro Luciano è il seguente:

Handanovic, D’Ambrosio, Skriniar, Miranda, Dalbert, Vecino, Borja Valero, Candreva, Eder, Perisic, Icardi.

Padelli, Berni, Nagatomo, Santon, Ranocchia, Vanheudsen, Gagliardini, Brozovic, Karamoh, Joao Mario, Pinamonti dovrebbero partire in panca.

Juric dovrebbe rispondere con questa formazione:

Perin, Biraschi, Rossettini, Zukanovic, Lazovic, Bertolacci, Veloso, Laxalt, Taarabt, Ricci, Pellegri.

Lamanna, Zima, Gentiletti, Migliore, Rosi, Brlek, Omeonga, Cofie, Palladino, Salcedo, Galabinov, Centurion in panca.

Formazione molto aggressiva quella che schiererebbe dal primo minuto il Mister, ed io sono pienamente d’accordo con lui!

Il Genoa non sta bene, solo due pareggi in cinque partite! Dobbiamo aggredirlo e metterlo in difficoltà da subito.

Prepariamoci ad un avversario che giocherà molto chiuso.

Intanto mi godo la striscia positiva, la zona Champions, la fantastica media di 2,6 punti a partita e canto “Pazza Inter amala!”

Leggi anche…E ADESSO SPINGIAMO IL PIEDE SULL’ACCELERATORE

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.