Il commentone di serie A: occhio all’occasione Inter

284
commentone di serie A

Nel commentone di serie A la presentazione della vicinissima giornata di serie A

Napoli-Empoli: stasera ore 20: 30

O Napoli non scherzare

Non conviene molto scherzare al Napoli di Ancelotti. L’Empoli è squadra che perde o raccoglie pochi punti, ma sa creare insidie. Juve docet! La qualità sotto rete di Caputo e gli inserimenti dei due trequartisti Ucan e Zajc o Krunic. Il Napoli di Ancelotti annuncia turnover, ma non gli conviene esagerare.Forse Karnezis in porta, poi Malcuit o Maksimovic o entrambi in difesa; a centrocampo occhio a Rog e Diawara che dovrebbero giocare e davanti potrebbe giocare ancora Mertens. Se la juve va a -9, per il Napoli è quasi finita. Per cui Napoli non fa’ scem stasera !

Inter- Genoa: domani alle 15:00

La grande occasione! Detta come fece Lino Banfi in Pompieri. La Beneamata è davvero l’occasione più ghiotta per ridurre il gap dal Napoli e pensare a un salto di qualità prezioso, poi penserà al Barcellona! Tutto pronto in casa Inter per portare a 7 le vittorie consecutive. Misto di dubbi e certezze per i fanta-allenatori.

Icardi o Martinez? Vecino o Joa Mario ? Candreva o Perisic o Politano ? Spalletti non dà certezze, ma sa che i suoi ragazzi possono certamente far bene.

Il Genoa invece si ritrova a Milano dopo il ko al 91′ minuti subito contro il Milan nella beffa di Halloween. Poche differenze se non un ballottaggio Zukanovic-Gunter al posto di Criscito squalificato. E che dire per gli interisti: #amala! È il coro di battaglia!

Fiorentina – Roma: sabato alle 18:30 – Si annuncia spettacolo

Partitissima degli indecisi e dei discontinui. La Fiorentina sta facendo un gran campionato date le premesse iniziali. La Roma non riesce a darsi quel tono da grande squadra che dovrebbe avere. Partita da tripla, senza dubbio. Ci si aspetta molto da queste due formazioni in fatto di goal e spettacolo.

Nei Viola dovrebbe tornare Pjaca dal primo minuto con Simeone e l’insostituibile Chiesa! Conferme anche a centrocampo, dove Veretout e Benassi non si toccano.

Fra i giallorossi nella probabile formazione di domani dovrebbero esserci sia El Shaarawy che Under in stato di grazia. Indiscutibile Dzeko! A centrocampo occhio al ballottaggio Pastore-Pellegrini. Centrocampo a 3 obbligato, perché mancherà De Rossi. Quindi spazio a Cristante e Nzonzi.  In difesa qualche rogna in più da risolvere. Kolarov e Florenzi non son al meglio, per cui chance per Santon e Juan Jesus rigenerati da Milano a Roma. O’ Fiorentinaaaaa O ‘ Roma regalatece calcio puro !

Juve – Cagliari: domani sera alle 20:30

Non dovrebbero esserci problemi per la schiaccia sassi Juve contro il Cagliari. Basta non distrarsi come contro il Genoa. Occhio al Cagliari che è in buona forma. Rotazione in vista Champions per i Campioni d’Italia. Possibili conferme per De Sciglio,  Bentancur e Benatia. Problemi a centrocampo dove mancherà Can per un po’ e non ci sono molti giocatori a disposizione se non Pjanic, Matuidi, Khedira. Sulla fascia Douglas Costa o Cuadrado, poco cambia, perché c’è sempre tanta qualità!

Il Cagliari, che lo scorso anno inaugurò la VAR a Torino, è in un ottimo momento. Non ci sono particolari problemi di formazione. Sugli scudi Pavoloso e Castro!

Ma la Juve probabilmente proseguirà verso l’ennesimo risultato positivo. Ne siamo certi !

Lazio – SPAL –  domenica ore 12:30

Nulla è scontato per la Lazio

Bel lunch time questa domenica. Non penserete mica che questa Lazio, irriconoscibile, per ora possa sbarazzarsi in un attimo di una SPAL che a Roma ha già portato a casa i tre punti.

Squadra quella laziale che non cambia molto in difesa. Solo Wallace se la gioca con Luiz Felipe. A centrocampo sicuri Parolo e Cataldi, perché Leiva e Badelj non hanno ancora recuperato. Davanti potrebbe esserci una mini-rivoluzione con chance per tutti: Caicedo, Luis Alberto, Milinkovic- Savic e Correa.

Negli spallini dubbi fra Felipe e Bonifazi, a cui Roma piace tanto da bagnare il suo esordio con un goal! Anche Antenucci, idolo di casa se la gioca con Paloschi.

Ripetiamo: non date per scontato un risultato facile, facile dei padroni di casa!

Chievo-Sassuolo – domenica alle 15

L’ultima speranza per la dis-A-Ventura

E sì è proprio l’ultima speranza o quasi per Giampiero Ventura. La sua disavventura con i clivensi ha portato finora due sconfitte. Nulla più! I ragazzi del quartier veronese ora devono vincere, se no davvero meglio che si preparino alla serie cadetta.

Acciacchi a non finire fra Rigoni, Barba, Tomovic e Djordjevic. Sicura l’idea di giocare con Giach e Birsa alle spalle di Stepinski! Il resto lo faranno il pubblico e la fortuna!

Molto meglio il Sassuolo, che non vince da un po’, ma che continua a mostrare gioco e carattere. Presentissimo mister siluro Marlon in difesa. Sensi si gioca un posto con Bourabia e Duncan, mentre Di Francesco (lo sprecone) va in ballottaggio con Djuricic . Big Bang Boateng là davanti.

Parma – Frosinone – domenica ore 15

Occhio ai ciociari crociati!

Affrontare il Frosinone adesso,a parte per la Juve, puòò essere pericoloso. Perché i ragazzi hanno finalmente tirato fuori la testa dal nascondino. Gran vittoria, meritata contro la SPAL e ora la carica è a mille.

Il Parma arriva dalla doccia fredda, anzi bagnata di Bergamo! Tre pere e tuti a casa!

Parma non al completo perché mancano ancora Inglese e lo squalificato Barillà. Spazio ancora a Di Gaudio e Ceravolo con Siligardi o Gervinho a girarci intorno.

La squadra di Longo prosegue con il suo 3-5-2. Dubbio fra Goldaniga e Brighenti, così come resta da stabilire chi fra Molinaro e Beghetto. Inamovibili per ora quel pazzo frizzante di Chibsah e i decisivi Ciano e Dionisi. Ragazzi attenzione al talentino di Pinamonti. Ma dico avete visto il tocchetto delicato con cui ha segnato il 3-0 domenica scorsa? Al Parma conviene tenere gli occhi ben aperti.

Sampdoria – Torino – domenica alle 15:00

Facile pareggio? Mah…

Queste partite delle 15, sotto una probabile pioggia, sanno di rinvio o possibile pareggio spettacolare. Ci immaginiamo già un 2-2 o simile.

In casa blucerchiata i dubbi sono per Defrel, che non è in forma. Vedi domenica a San Siro. Così Caprari potrebbe affiancare Quaglia, anche per Kownacki non s’è praticamente visto a San Siro. Incertezze anche fra il terzino Murru e Linetty, che non sono sembrati in formissima contro il Milan. La Samp sta girando abbastanza bene, è lì in zona Europa e ha un Saponara in più!

Il Torino arriva dal pari discreto con la Fiorentina. La scuola Mazzarri di conservazione del risultato sta funzionando. Magari serve anche la fantasia e l’intraprendenza di Soriano (ex di turno) per dar più sfogo alla manovra. Sicuri di giocare sono Belotti e Iago Falque. Mentre Baselli e Aina restano in dubbio per scelte tattiche.

Bologna-Atalanta – domenica alle ore 18:00

Da questa ci aspettiamo tanto!

Piacevole afternoon/dinner match. Ne siamo sicuri! Due squadre in salute, tanta salute. La squadra di Inzaghi ha trovato condizione, convinzione e mentalità. Da quel successo con la Roma molto è cambiato. E ora di nuovo in casa c’è l’occasione di proseguire la giusta scia. Si prosegue con il 4-3-3 affidandosi al gigantone di Bologna, tanto rapace e tanto utile, Santander. Con lui in appoggio Palacio, il codino magico e Orsolini, il ragazzo che stupisce. Conferma per il trequartista svedese dal gran talento Svanberg e per i due generosissimi Calabresi e Mbaye.

E ma dall’altra parte non stanno messi male, per niente! C’è l’Atalanta, che ancora non è EuroAtalanta, ma si sta riprendendo. D’altronde mancava quel Ilicic, che rappresenta goal, assist e potenza. Lo scardina difese per eccellenza è tornato!

Per il resto, conferma sicura per Mancini e Palomino, gente da 7 o 8 in pagella, mica ca***. Ballottaggi sulla fascia fra Gosens, Hateboer, Castagne e Adnan. Davanti i due giostratori Gomez e appunto lo sloveno e unica punta Barrow. Anche se fra lui e Zapata, per ora non cambia molto.

Udinese-Milan –  domenica ore 20:30

Insidiosa per il Milan…

Caro Milan il tuo campionato prosegue con difficoltà. Gattuso dice: “Restiamo quarti”, ma non sarà facile. Per nulla. Sia perché i rossoneri insaccano un goal a partita e sia perché la fortuna non è proprio dalla parte dei rossoneri!

Ecco infatti i KO di Strinic, Calabria e Caldara. Difesa ai minimi termini con obbligo di Romagnoli, Musacchio e Rodriguez. Poi innovativo centrocampo a 5 con Laxalt e Suso (e chi ci rinuncia!) sugli esterni, poi linea di centrocampo con Kessié, Bakayoko e Calhanoglu. Il Milan spera quanto prima di ritrovare il suo gioiellino turco, perché così non si può vedere. Davanti, attenti a quei due: Higuain – Cutrone!

Velasquez prepara la trappola…

L’Udinese non può perdere. Lo sa. In casa darà il massimo e sa pure che spesso è sempre stata una rogna non da poco per il Milan. Chissà come l’allenatore spagnolo vuole ingabbiare i rossoneri.

Intanto Musso va in ballottaggio con Scuffet. Difesa stabile con Opoku, Samir e Troost -Ekong. Probabile centrocampo speculare come quello degli avversari: Pussetto o Ter Avest; Fofana, Mandragora e Barak o Behrami e Stryger-Larsen. Infine davanti De Paul e Lasagna, che stanno iniziare a gonfiare la rete.

Ricordiamo che all’Udinese mancano Nuytinck, Pezzella, Badu e Ingelsson. Al Milan ne mancano tanti altri, quindi, etichettiamo la sfida come: chi avrà meno sfortuna, vincerà! 

E come al solito Buon Campionato a tutti! 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.