Indian Wells: La paura fa….Federer

257
Photo by Ilsussidiario.net

Novantesimo titolo per il RE del tennis mondiale. Batte il connazionale Wawrinka e si conferma indiscusso proprietario del trono.

Indian Wells: Sono cinque i titoli del torneo Californiano, vinti da Roger in carriera, l’ultimo risaliva al 2012, ed è la vittoria numero 20 sul connazionale Stan che, ancora una volta, si deve inchinare davanti al campione eterno. 6-4 7-5 il punteggio finale in poco meno di un’ora e mezza.

Re Roger Federer

Queste le dichiarazioni a fine gara da parte del vincitore: “Anche io sono completamente sorpreso”, ha detto, “Il segreto? Penso di aver avuto un po ‘di vantaggio dal punto di vista fisico, perché Stan ha lottato duramente contro Nishioka e Thiem negli ottavi e nei quarti, e forse mentalmente è arrivato più rilassato in finale. Da parte mia ero davvero sotto pressione e ho giocato questa finale con la giusta intensità. Non ho cambiato il mio gioco rispetto alle altre partite che ho fatto. Sono stato in grado di giocare allo stesso modo. Ero pronto”.

E poi ha continuato rispondendo ad una domanda sull’Australian Open vinto a inizio anno: “Anch’io sono completamente sorpreso da tutto questo, perché se non avessi giocato in Australia o se avessi perso prima, forse molto più in basso a 35 anni , e invece sono sesto (in classifica) ed è bello. Toglie un sacco di pressione essere testa di serie o essere nella top 10. Potrebbe sembrare divertente da dire questo, adesso, ma prima di vincere questi tornei non è stato sempre semplice. Sono davvero felice, non solo vincere, ma anche come riesco a battere Stan, Rafa Nadal e tutti quelli che ho battuto in Australia. E’ bellissimo, ma la sorpresa è ancora molto grande”.

Alla domanda se parteciperà al torneo di Miami dice: “E’ vicino, ma ho qualche giorno di vacanza. Non riesco a dire che andrò in Florida per vincere, anche se tutti si aspettano questo da me dopo questa stagione. Il pericolo è anche dei primi nei tornei del Master 1000” .

Infine, mentre sono ancora sul campo per le interviste Stan scherza riferendosi all’amico: “Sta ridendo. Lui è uno stronzo, ma va bene così”. Frase detta perchè durante un’incontro di sguardi Roger, non volendo far vedere che era dispiaciuto per l’amico, gli ha fatto un sorriso.

Sono campioni, sono amici, sono connazionali ma sopratutto sono simboli di sportività oltre ogni cosa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.