Insaziabile Dea… Atalanta mòla mia!

253

Bisognava reagire all’umiliante 7-1 di San Siro, e i nostri non si sono fatti attendere… Secco 3-0 al Pescara nel segno del solito Papu, doppietta+assist per lui!

Non si poteva fallire. Davanti al pubblico di casa, contro un avversario modesto (con tutto il rispetto) come il Pescara, era assolutamente vietato non vincere se si voleva dare un importante messaggio verso la corsa all’Europa. E i ragazzi, con una buona prestazione (anche se non fra le migliori) ci hanno accontentato!
LA FORMAZIONE

Parecchie novità nell’undici iniziale della Dea: in porta manca Berisha (acciaccato), gioca Gollini, all’esordio con la maglia neroblu. Sull’out di destra manca Conti, nemmeno convocato per un fastidio muscolare: al suo posto Hateboer, arrivato a gennaio dall’Olanda e autore di una buonissima prestazione (condita dall’assist per il primo gol di Gomez). Anche Kessiè non è al meglio: al suo posto Cristante. Per sostituire lo squalificato Kurtic, Gasperini punta invece su Grassi, avanzato di qualche metro. Dietro i soliti 3, a sinistra Spinazzola, davanti la solita coppia Gomez-Petagna.

LA PARTITA

Partita non bellissima, sempre (come era logico aspettarsi) nelle mani della magica Dea. Solita partenza aggressiva, e gol che arriva al 13° con il Papu che insacca con un destro radente sul primo palo dopo aver raccolto il pallone su cross di Hateboer. É l’ennesimo gol dell’Atalanta nei primi 20 minuti di gara nelle gare casalinghe. Dopo il gol è ordinaria amministrazione. I nostri cercano il raddoppio, mentre gli ospiti faticano a superare la metà campo. Raddoppio che arriverà solo nella seconda frazione ad opera di Grassi, che insacca dall’altezza del dischetto un cross basso del solito Gomez. Nel frattempo entra Paloschi al posto di Petagna: il bergamasco si divora un gol clamoroso a porta vuota, colpendo l’incrocio dei pali. Altra importante occasione per Caldara, che di testa non inquadra la porta. Il Pescara cerca di trovare un episodio per riaprire il match, ma senza riuscirci: solo qualche pericolo nel finale su calcio da fermo, ma Gollini ha vita facile. Nel recupero, Kessiè (entrato nella ripresa) dalla linea di fondo appoggia dietro per l’inesauribile Papu Gomez. Il Capitano controlla e di destro trafigge Bizzarri per il gol del definitivo 3-0.

DIFESA DI FERRO A BERGAMO

Emerge un dato importante dalla trasferta di oggi: sono 500 minuti (circa) che l’Atalanta non subisce gol in casa. Ormai l’Atleti Azzurri è diventato un fortino, e venire a Bergamo a segnare è difficile per chiunque!

IL SOGNO EUROPEO CONTINUA! Agganciata l’Inter al quinto posto, rimaniamo a +2 dal Milan settimo. Ora arriva la pausa per le Nazionali che sarà utile per ricaricare le batterie e recuperare gli acciaccati, poi ci saranno 9 finali in cui si dovrà dare l’anima! NON MOLLIAMO ORA RAGAZZI! FORZA MAGICA ATALANTA!

FOTO BY TUTTOSPORT.COM

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.