Juventus: insidie in agguato, nonostante Cristiano Ronaldo

333

Entusiasmo per un girone abbordabile, da quest’anno affrontato con Cristiano Ronaldo

Ieri a Montecarlo ci sono stati i sorteggi per i gironi di CL. Diciamo che l’urna non ha propriamente sorriso all’Italia, soprattutto all’Inter.

A chi sembra sia andata benino è proprio la Juventus che incontrerà il blasonato United, gli spagnoli del Valencia e gli svizzeri dello Young Boys.

Le insidie sono in agguato

A prima vista non possiamo certamente lamentarci anche perché, per esempio, gli inglesi non stanno attraversando un gran periodo e le voci di esonero per Mouriñho si inseguono da giorni (anche se ci credo poco), mentre Valencia e Young Boys, con tutto il rispetto, non sembrano irresistibili per la corazzata bianconera.

Bisogna fare però attenzione!

Non si possono sottovalutare gli avversari, anzi. Bisogna rispettarli e giocare sempre al massimo perché, anche se sembra una fase fatta, nessuno ti regala nulla e si sa che in Champion’s le squadre partecipanti vendono sempre cara la pelle.

Lo Special One farà leva sul suo passato interista per spingere al massimo la propria squadra. Non penso vorrà deludere i suoi ex tifosi e potrebbe realizzare un bel tiro mancino ai bianconeri.

Gli spagnoli, dal canto loro, faranno leva sul pubblico casalingo e sulla “garra”, oltre che trovare l’orgoglio di non dover essere una vittima sacrificale. Parliamoci chiaro: non è più il Valencia di Mendieta, Claudio Lopez e Farinos (per dirne alcuni) ma, comunque, può contare su giocatori come il ritrovato Kondogbia che sembra il lontano parente di quello “ammirato” a Milano, Batshuay e, soprattutto, il talentuoso francese Gameiro, un calciatore dotato di grande tecnica individuale ma anche di un buon fiuto del goal.

I giovanotti svizzeri, invece, potranno contare sull’entusiasmo che può portare la partecipazione ad una competizione così prestigiosa e cercheranno di tenere la testa alta per portare a casa il massimo possibile.

Le speranze di vittoria grazie a Cristiano Ronaldo

Cristiano Ronaldo, il vero valore aggiunto

Ma è inutile nascondersi: la Juventus punta alla Champion’s League come mai prima d’oggi. “L’ossessione”, come, ormai, la chiamano i tifosi, deve tornare a Torino. Vuoi perché è stata sfiorata due volte in tre anni, vuoi perché la ferita Cardiff sanguina ancora e vuoi perché sono 22 anni che non la si vince pur avendo disputato 5 finali dal 1996 ad oggi.

Cristiano Ronaldo, il valore aggiunto 

E chi può sovvertire tutto grazie alle sue abilità tecniche? Cristiano Ronaldo. Colui che deve riportare la coppa dalle grandi orecchie in Piemonte, colui su cui sono riposte (quasi) tutte le speranze.

E Come si fa a contestare una cosa simile? Capocannoniere assoluto della competizione, vincitore di 5 CL, 4 volte campione del mondo, 5 Fifa World Player, 5 Palloni d’oro più vari titoli assortiti che fanno di lui un vincente assoluto.

Per cui è normale che tutti i tifosi sperino che questa finalmente sia la volta buona dopo le molteplici delusioni passate.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.