Inter! A Roma contro la Lazio sarà importante non perdere!

376
Interista da morire - Cristiano Casalini

Il pareggio interno del Napoli potrebbe  essere  il momento giusto. Ma vincere in casa della Lazio non è un’impresa facile.

*Al momento è ancora in dubbio il regolare svolgimento della sfida a causa dell’allerta meteo scattata ieri mattina sulla Capitale. Il terreno di gioco è protetto dai teloni, che verranno rimossi solo prima del riscaldamento delle due squadre. Aggiornamenti nelle prossime ore*

Alla luce dei risultati delle avversarie, una vittoria ci lancerebbe al secondo posto alla pari del Napoli.

Di contro, una sconfitta ci farebbe scendere al quarto posto

Milan e Roma sarebbero lì a quattro punti.

Soprattutto il Milan che, se dovesse vincere il recupero contro il Genoa a San Siro, si farebbe incalzante.

Considerando la forza dell’ avversario, anche un pari,  sarebbe un risultato di tutto rispetto.

La Lazio vorrà vendicare la sconfitta di fine maggio

Il gol di Vecino a pochi minuti dal termine brucia ancora.

La Champions logora? Sì, ma secondo me logora chi non vi partecipa, visto che a noi sta facendo solo bene.

Archiviamo la sconfitta di Barcellona senza patemi (a  proposito, avete visto come ha liquidato il Real?)

Quindi partita da… giochiamo per vincere, rischiamo di perdere, speriamo di pareggiare?

No! Assolutamente no!

La Lazio è forte, ma non è il Barca, anche a Roma è avversario alla nostra portata!

Rispettiamola, non sottovalutiamola! Ma giochiamo la nostra partita senza paura!!!

Vediamo le formazioni

Spalletti dovrebbe schierare il seguente undici:

Handanovic, Vrsaljco, De Vrij, Skriniar, Dalbert, Brozovic, Vecino, Candreva, Politano, Keita, Icardi.

A disposizione:

Padelli, Berni, D’ambrosio, Miranda, Ranocchia, Asamoah, Borja Valero, Joao Mario, Gagluardini, Persic, Martinez

Inzaghi dovrebbe rispondere con:

Strakosha, Luis Felipe, Acerbi, Radu, Marusic, Milinkovic-Savic, Parolo, Lulic, Patric, Caicedo, Immobile.

A disposizione:

Guerrieri, Proto, Wallace, Bastos, Lukaku, Badeli, Caceres, Berisha, Murgia, Correa, Cataldi, Luis Alberto.

Non resta che aspettare

Si sa che l’attesa è sempre lunga, soprattutto quando si gioca di lunedì sera.

Nel frattempo mi godo i quartieri alti, la zona Champions e mi leggo Interista da morire, ricordando ai cugini rossoneri che noi siamo sempre sopra e giochiamo la Champions (staranno rosicando? Rosicano! rosicano! Fidatevi che rosicano)

Leggi anche: Inter deludente? No! Barcellona su un altro pianeta!

 

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.