Italia corsara in Israele: vince 1-3 con sofferenza

298

ITALIA IN TESTA AL GIRONE INSIEME ALLA SPAGNA. Prova sufficiente dei ragazzi di Ventura. Vi presentiamo il commento da super tifoso di un nostro appasionato tifoso italiano

Tra Israele e Italia si è giocata una partita dai mille volti

L’ Italia è partita subito bene, un paio di gol a metà primo tempo con Pellè e poi Candreva su rigore, ma ha subito il gol dell’ 1-2 con un pallonetto angolatissimo di Ben Haim che beffa capitan Buffon e rimette in partita l’orgoglioso e tenace Israele. Chiude Immobile nella ripresa dopo l’espulsione ai danni di Chiellini (per somma di ammonizioni) che ha fatto soffrire la nazionale, perché Israele a quel punto ha preso fiducia e si è buttato all’arrembaggio, impegnando Buffon in più di qualche occasione.

Tra le due nazionali, ci sono almeno tre categorie di differenza.  L’Italia nel Ranking Fifa è al 13° posto, ma Israele è al 76° per cui sulla carta era tassativo vincere e così è stato. Ottima la prova dei singoli, che dopo la prima partita amichevole contro la Francia, hanno ritrovato intesa e amalgama. Il differente tasso tecnico tra le due squadre si è notato soprattutto nella parte finale della partita, quando era il momento di stringere i denti e ripartire in contropiede. Infatti il terzo gol è stato proprio un “graffio all’italiana”.  Lancio di Buffon spizzata di testa di Pellè sulla tre quarti che ha lanciato l’assist per Ciro Immobile e questi in diagonale ha incrociato subito un destro che si è insaccato all’angolino sulla destra del portiere. Gol frutto di un’azione cinica e produttiva al massimo; un lancio, un assist di testa, un tiro e gol. Chiusa la pratica in quel di Haifa con tre punti fuori casa per partire bene senza polemiche e per star dietro alla Spagna che ha letteralmente asfaltato il povero Lichtenstein con 8 goal; di cui 7 solo nella ripresa.

Nell’altra gara del girone, Albania e Macedonia hanno pareggiato 1-1.

PRIMA VITTORIA PER VENTURA

Dopo la sconfitta interna in amichevole contro la Francia, il C.T. ha avuto modo di assaggiare le prime critiche mediatiche e sembrava quasi che ieri contro Israele fosse stato un vero e proprio esame di maturità, per poter proseguire avanti senza troppe polemiche e con tranquillità. Sappiamo che l’Italia ha una tradizione calcistica gloriosa e che ha fatto la storia del calcio, per cui tutti in patria, abbiamo il palato fine per pretendere che prosegui questa tradizione, affinché si possa conquistare la quinta Coppa del Mondo.

E dopo aver vissuto un’estate passionale con l’Italia combattente di Conte agli europei, l’arrivo di Ventura ha suscitato dubbi e perplessità un po’ per tutti. Il Mister sarà anche stimato a livello professionale però come curriculum non è che abbia mai vinto qualcosa o che abbia fatto importanti partecipazioni a livello internazionale.

Per lui quindi si è trattato di una vittoria nella vittoria.  Proprio il C.T. ha saputo interpretare bene la partita, innanzitutto per le scelte iniziali; ha messo subito Antonelli come esterno ed ha fornito l’assist perfetto per Pellè che l’ha subito buttata dentro. Quando la gara si è fatta più complicata, per il rosso a Chiellini, Ventura ha ridisegnato la squadra togliendo Candreva e inserendo Florenzi e poi cambiando Bonaventura con Ogbonna per blindare la difesa. Per ultimo ha fatto respirare Eder  per mettere il fresco Immobile, pupillo fedele del C.T. che alla prima occasione buona l’ha capitalizzata chiudendo la partita. E poteva anche fare la doppietta, ma sarebbe stato un 1-4 forse anche troppo pesante per la nazionale di casa.

Quindi Ventura si è preso una rivincita personale ed oggi è stata l’occasione per imporsi come aveva tuonato prima della partita “Basta con i paragoni con Conte; mi sento accerchiato”. E i fatti gli hanno dato ragione.

Mister….lei proviene dal Toro; la prossima gara si disputerà a Torino e ospiteremo la Spagna… Mi auguro che per noi non sia una corrida! E che si possa balzare subito primi da soli in testa al girone!

Foto da Sport Tiscali

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.