Calciomercato Ep. 6 – Howedes alla Juventus, botti finali del mercato

292
Howedes Germani Italia

La Juventus mette al segno un altro colpo sul mercato e porta a casa Benedikt Howedes, centrale tedesco che può giocare anche sulle fasce. Ma potrebbe non essere ancora finita.

Sfumature Bianconere: il calciomercato della Juventus continua con l’acquisto di Benedikt Howedes, centrale dello Shalke 04 e della nazionale tedesca, Campione del mondo da titolare nel ruolo di terzino sinistro nel 2014 in Brasile. Il tedesco classe ’88 andrebbe a coprire il buco lasciato dalla cessione di Bonucci, portando esperienza e forza fisica dall’alto del suo metro e ottantasette centimetri. Difensore di stazza, ma che sa anche giostrare da terzino sia a destra (preferibilimete) sia a sinistra.

L’accordo trovato sulla base di 3 milioni di Euro per il prestito con diritto di riscatto fissato a 12 milioni che diventerebbe obbligo al raggiungimento di un numero minimo di presenze.

Howedes libera Asamoah?

Con il nuovo acquisto Marotta dovrebbe aver sistemato il problema centrale difensivo con un calciatore di valore. La capacità del tedesco di giocare anche sulla fascia potrebbe liberare Asamoah. Il ghanese ha una ottima offerta dal Galatasaray ormai da settimane e spinge per la cessione. Se questo si concretizzasse Howedes potrebbe agire anche da riserva di Lichsteiner spostando De Sciglio nel ruolo di vice Alex Sandro.

La base per un altro modulo?

Con l’acquisto di Howedes Allegri potrebbe schierare anche il 3-4-3 che si è visto durante la partita contro il Genoa, con Alex Sandro e Cuadrado sulle fasce e Dybala alle spalle di Mandzukic ed Higuain. Un’altra freccia all’arco dell’allenatore che si ritrova a questo punto una squadra con risorse così grandi da poter schierare il 4-2-3-1, il 4-3-3, il 4-4-2 e il 3-4-3 senza perdere in qualità.

Problema fascia destra, intanto Spinazzola…

Al momento, quindi il titolare sulla fascia destra sarebbe Lichsteiner. L’anno scorso il suo rendimento è stato sempre costante e sufficiente, in molte occasioni molto meglio dell’ex Dani Alves, che però si è mosso da Campione nella seconda parte della stagione. Lo svizzero però non sembra più quello delle passate stagioni. Gli anni passano e il rendimento cala, specialmente in un ruolo in cui la corsa, l’atleticità e la reattività sono fondamentali.

Nel frattempo l’affare Spinazzola, che sembrava chiuso per questo calciomercato, sembra bruciare sotto la cenere. Il terzino ha manifestato sui social la sua gratitudine verso la Dea, ma anche la voglia di ritornare alla Juventus. Sarebbe un trasferimento che il terzino della Nazionale vede come un premio dopo anni di lavoro e di prestiti in giro per l’Italia. Il coronamento di un sogno per lui che è cresciuto nelle giovanili della Juve. Tornasse alla casa madre potrebbe prendere possesso della fascia destra difensiva, aumentando molto la qualità della squadra e coprendo l’ultimo buco lasciato dalle pesanti cessioni di questa sessione di mercato.

Questione centrocampista.

Con l’infortunio di Marchisio, si pone la questione se sia necessario l’acquisto di un altro centrocampista. Il reparto attualmente formato da Pjanic, Matuidi, Marchisio, Khedira, Bentancur e Sturaro sembra numericamente suffuciente. La presenza di Sturaro che probabilmente non è tecnicamente all’altezza della squadra, e le condizioni del ginocchio del centrocampista piemontese inducono Marotta ad intervenire. I nomi spinti dai giornalisti sono quelli di André Gomes del Barcellona, Emre Can del Liverpool e Strootman della Roma. Il primo ha una valutazione troppo alta, il secondo è bloccato dal club di appartenenza nonostante sia in scandenza a giugno 2018, il terzo conduce ad una trattativa difficile ed onerosa con la Roma, che potrebbe richiedere il sacrificio di Cuadrado. Lo stesso Cuadrado che sembra non avere intezione di lasciare la Juventus e che gode della fiducia dell’allenatore che lo ha schierato molto spesso in questo inizio di campionato. Non è detto, quindi, che la Juventus riesca ad aggiungere una pedina a centrocampo.

Perso Schick, rimane il nodo Keita. Intanto la Juve si muove bene nel mercato dei giovani.

Con Patrik Schick ormai sfumato e diretto alla Roma, rimane ancora in ballo il nome di Keita Balde della Lazioo. Ogni giorno escono notizie che vorrebbero il senegalese con passaporto spagnolo in procinto di andare in una squadra diversa. Prima Milan, poi Inter, poi Napoli, tutti sembrano offrire a Lotiti i tanto agognati 30 milioni, ma in realtà nessuno chiude. Probabilmente perché non esiste nessuna offerta di 30 milioni per un giocatore in scadenza nel 2018. Il giocatore vorrebbe la Juventus, ma Lotito resiste. È un’operazione che potrebbe concretizzarsi nelle ultime ore di mercato, o a febbraio prossimo a parametro zero.

L’arrivo sperato di Spinazzola sarebbe uno dei quattro calciatori del vivavio necessari per la lista dei 25, e permetterebbe la cessione in prestito di Kean. Il vercellese di origini ivoriane andrebbe a questo punto in prestito al Genoa come parziale contropartita nell’operazione che porterebbe alla Juventus i due baby attaccanti Pellegri e Salcedo, due giovani molto promettenti. A questo punto il posto lasciato libero dall’attaccante del vivaio della Juventus potrebbe essere preso proprio da Keita.

Insomma, un mercato agli sgoccioli, che può riservare ancora tante sorprese.

https://www.tifoblog.it/wp-admin/post.php?post=20529&action=edit

https://www.tifoblog.it/wp-admin/post.php?post=20292&action=edit

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.