Il delfino biancazzurro…l’Oddovolante precipita

250
Caprari, altro gol mangiato contro la Juve: l'Oddovolante precipita

“Mayday, mayday, abbiamo un problema. Stiamo precipitando.”  L’Oddovolante sembra senza controllo e si avvia disastrosamente verso uno schianto rovinoso. Numerosi sempre più impietosi e anche un po’ di sfiga che si accanisce. Certo, ormai la squadra è indifendibile. Il volto di Oddo dopo il ko con la Juventus era tutto un programma. Intendiamoci, perdere 3-0 con i pentacampioni d’Italia ci sta, ma è il modo in cui si è perso. Il tecnico biancazzurro si è messo a specchio, abiurando la difesa a 4 e passando al 3-5-2, ha rispolverato Pettinari. Tutto inutile. I problemi sono rimasti quelli di sempre.

Piedi da papera

Il gol divorato da Caprari sullo 0-0 è stato l’ennesimo orrore stagionale. Il Pescara ha avuto la sua occasione e l’ha sciupata. La Juventus no. Ovvio che, dopo aver incassato il primo gol la squadra si sia squagliata. L’Oddovolante viaggia sempre più in picchiata verso lo schianto. Tutti i giocatori del Pescara, nessuno escluso, sembrano avere i piedi da papera. Troppi i gol sbagliati. In serie A non puoi permetterti questi errori. Manaj, Caprari, Benali, Verre (quando c’è stato), Memushaj, Aquilani: tutti spariscono quando si tratta di segnare. Gli orrori difensivi, poi, sono sempre dietro l’angolo.

Bahebeck uomo della provvidenza?

Il Pescara è atteso ora da una trasferta ostica, a Roma. Più che contro i giallorossi, la squadra di Oddo deve cercare di fare almeno 8 punti tra Cagliari, Palermo, Crotone e Bologna. In queste condizioni, però, sembra impossibile sperare. Lo scorso anno tutti acclamavano l’Oddovolante. Quest’anno, l’astronave del tecnico sembra vicino a schiantarsi. Lo stesso comandante non sembra più convinto di poter raddrizzare la navicella. L’ultima speranza si chiama Bahebeck. Il francese potrebbe tornare per le sfide decisive. La speranza è che non si rompa di nuovo, altrimenti, a gennaio, potremo già iscriverci al girone di ritorno della serie B.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.