KING RANIERI, L’USCITA DI SCENA. THANKS, SIR CLAUDIO!

276

23 febbraio 2017. E’ l’indomani della sconfitta del Leicester a Siviglia nell’andata degli ottavi di Champions. Girano voci che trovano sempre più conferme col passare delle ore, fino all’arrivo dell’ufficialità, nella quale ”le volpi” annunciano l’esonero di Claudio Ranieri.

Una notizia che scuote tutto il mondo dello sport. Oltre che colpire gli stessi tifosi del Leicester, la notizia fa scalpore in tutta l’Inghilterra e in tutto il resto del mondo nel giro di pochi attimi. E naturalmente anche qui in Italia. Già, perchè qui in Italia, fino a qualche mese fa, tutti impazzivamo per un piccolo club praticamente sconosciuto capace di trionfare, davanti a tutti i top club inglesi, in Premier League, dopo che l’anno precedente si era miracolosamente salvato nelle ultime partite. E l’artefice di tutto ciò era proprio lui, l’italiano ‘Sir’ Claudio Ranieri. Una favola che ha commosso un po’ tutti… una favola che finisce ufficialmente oggi.

Un vero e proprio fulmine a ciel sereno, anche perchè la sconfitta col Siviglia per 2-1 lasciava qualche spiraglio per il passaggio del turno. Tuttavia la società, temendo di retrocedere, non si è voluta fidare di chi l’ha condotta sul tetto d’Inghilterra, nell’Europa che conta e soprattutto nei cuori degli sportivi di tutto il mondo. Già, zero spazio per i sentimenti e zero riconoscenza per quello che poco più di un mese fa è stato nominato Coach of the Year del 2016. Purtroppo il calcio di oggi è anche questo, sempre meno legato ai sentimentalismi e sempre più legato ai risultati.

Nessuno potrà mai dimenticare quello che hai fatto, Claudio. Un qualcosa ancora oggi di logicamente inspiegabile, un qualcosa di unico, irripetibile, straordinario, magnifico per il Leicester, per l’Inghilterra, per l’Italia, per il mondo del calcio e dello sport, per tutti. Ci hai insegnato che non bisogna mai smettere di sognare, e di crederci sempre fino in fondo, come te che dopo molte delusioni e pochi trofei sollevati hai avuto la meritata ricompensa alla soglia dei 65 anni. Nella favola calcistica più bella di tutti i tempi, che nessuno potrà mai cancellare, il tuo nome rimarrà indelebile. E nel tuo nome anche una gran parte di orgoglio italiano. GRAZIE DI TUTTO, BIG CLAUDIO!

foto by L’ECO DI BERGAMO

 

FOTO BY EUROSPORT.COM

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.