La “Baby” Lazio sbanca Bergamo, aspettando il mercato

305
Photo by blogspot.it

Una vittoria strana, sofferta, da Lazio. I 4 gol fatti a Bergamo fanno il paio con i tre presi e la fragilità difensiva ancora tanto evidente. Mancano solamente 10 giorni alla fine del mercato e tutto sembra ancora da decidersi. Il caso Keita, Marchetti, il sostituto di Candreva, in quel di Formello la normalità non è di casa. Ma partiamo con ordine.

Domenica sera i biancocelesti hanno esordito con una vittoria, sconfitto Gasperini e il sempre ostico ambiente Atalanta. Simone Inzaghi alla prima dei suoi si presenta con un ragazzino davanti (Lombardi ndr.), che sostituisce lo spagnolo Keita, rimasto nella Capitale per la bagarre che lo vede coinvolto con la società. La partenza sembra stellare, quando dopo mezz’ora di gioco la Lazio conduce 3 a 0. Guai però a considerare la partita finita, infatti una doppietta di Kessie rimette tutto in gioco. Il finale è ancor più al cardiopalma: con i nerazzurri che spingono in cerca del pareggio, Cataldi mette dentro il gol del 4 a 2. Nemmeno il tempo di tirare un sospiro di sollievo che, complice Wallace, Petagna accorcia ancora le distanze siglando il 3-4. Gli ultimi 4 minuti sono da brivido, ma per fortuna a spuntarla sono le aquile.

Messi in cascina questi tre punti, in attesa di tempi peggiori, adesso tocca alla società laziale fare il suo compito. Ancora latita il sostituto di Candreva, tant’è che Inzaghi ha dovuto pescare il “jolly” Lombardi come esterno d’attacco, ex Primavera che lo ha ringraziato con il primo gol in Serie A. Ma anche sull’altra fascia non si può stare tranquilli: Keita è in rotta con la Lazio, Peruzzi e Diaconale lo hanno attaccato con forza in conferenza stampa. Adesso è chiaro quale sarà il loro utilizzo da parte di Lotito: cercare di dare maggior credibilità alle “toppe” che verranno messe per coprire gli errori del presidente stesso. E’ vero che Keita in questa situazione non è esente da colpe, ma sul perché la squadra romana non viene più considerata un punto d’arrivo dai calciatori, solo una persona ci può rispondere.

Un piccolo auspicio per il futuro: Lotito non ha né voglia né modo di rendere grande questa squadra,perché non dirlo chiaramente e non puntare forte sui nostri giovani? I tifosi laziali non si innamorano solo dei campioni anzi, portare lazialità come stanno facendo i vari Cataldi, Lombardi, Murgia e altri, potrebbe solo giovare e far sognare di nuovo un popolo. Infine un grande in bocca al lupo a Palombi, grande talento, bomber in prestito alla Ternana e che tutti aspettiamo con ansia come attaccante aggiunto per il prossimo anno.

 

Leggi anche…..Lazio: Un mercato in entrata….Immobile

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.