DZEKO COME MOZART E A VIENNA LA ROMA VOLA!

262
roma europa league

LA ROMA BATTE L’AUSTRIA VIENNA, GRAZIE A UN DZEKO DEVASTANTE!

LA ROMA espugna l’Ernst Happel Stadion di Vienna con un roboante 2-4 grazie ad una prova maiuscola del suo ritrovato gioiello Edin Dzeko, grande protagonista ieri sera.
Parte male la squadra di Spalletti, che già dopo 2 minuti, per una colossale dormita della difesa, subisce il vantaggio dei padroni di casa con Kayode che ringrazia con un goal. Però la Roma reagisce da grande squadra con personalità e già dopo 2 minuti, Dzeko ristabilisce la parità in campo, deviando in rete un traversone basso di Bruno Peres. Fotocopia del goal che fece all’Inter. De Rossi porta la Roma sull’ 1-2 qualche minuto più tardi, ribattendo con un “tap-in” ravvicinato una respinta del portiere dopo un colpo di testa del solito Dzeko.

La squadra adesso comanda il gioco, imposta e si rende sempre pericolosa in varie occasioni. Da sempre l’impressione di controllare la partita, e il terzo goal, è opera ancora di Dzeko ( “INCREDIBILE! Proprio LUI!” esclamerebbe Piccinini in telecronaca) che prima anticipa il portiere e poi con la complicità del palo, segna a porta vuota e confermando l’inizio di stagione a dir poco favoloso, realizzando il suo 14° goal tra campionato e coppe!
Il Ninja Nainggolan sigilla i 3 punti con un bel diagonale a rientrare, e prima della fine della partita, una botta di Gruenwald che si insacca sotto la traversa, rende meno amara la sconfitta ai viennesi.

********************************************

CURIOSITA’: sia nel 3-3 della gara di andata, che nel 2-4 di ieri al ritorno, l’Austria Vienna ha sempre segnato per prima e per ultima. In mezzo però, ci sono stati 7 gol romanisti. E non è poco direi per aver giocato 180 minuti!

L’Austria Vienna nella memoria giallorossa, è il club in cui esordì uno dei protagonisti dello scudetto 1982-83 e cioè il centrocampista Herbert Prohaska, che ancora oggi è nel cuore dei tifosi romanisti.

********************************************

Adesso la Roma è saldamente al primo posto del girone di Europa League e causa anche pareggio tra Astra Giurgiu e Viktoria Plzen, la situazione in classifica è la seguente:

ROMA 8, Austria Vienna 5, Astra Giurgiu 4, Viktoria Plzen 3.

Non è ancora matematicamente qualificata, ma è ampiamente con un piede ai sedicesimi di finale.

E lì il cammino, comincerà ad essere più interessante e impegnativo. Questa Roma, ha le potenzialità per fare bene e andare lontano. Però deve giocare sempre concentrata, senza distrarsi e senza sottovalutare l’avversario.
Dovremmo anche pregare affinché non si facciano male altri giocatori! Ultimamente abbiamo una sfortuna addosso, che ci sta decimando tutta la difesa!
TRIGORIA E’ DIVENTATA UN’OSPEDALE DA CAMPO:

E’ assurdo come in una stagione da poco iniziata, si siano fatti male ben 9 difensori su 10…
Rudiger, Mario Rui, Vermaelen, Nura,  Bruno Peres, Florenzi, Emerson Palmieri, Manolas, Fazio.
In pratica bisogna giocare sempre rattoppati nel reparto, come oggi con De Rossi centrale insieme a Rudiger.

Mai vista una situazione del genere. Senza pensare poi che Rudiger quando è andato in ospedale a trovare l’amico Florenzi, per entrare in macchina (che è bassa, sportiva) ha fatto un movimento storto sul ginocchio operato e ha rischiato di infortunarsi di nuovo! E non dimentichiamo anche il forfait di Capitan Totti, fermo anche lui ai box per infortunio!
Ma chi ci ha buttato il malocchio addosso?

Scherzi a parte, da domani bisogna pensare al Bologna e poi…che sia benedetta la sosta della nazionale! Almeno avremo tempo di recuperare gli infortunati!

GRANDE EDIN, SEMPRE PIU’ GIGANTE, SEMPRE PIU’ BOMBER!

Dzeko roma
Dzeko roma

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.