La Roma come reagirà adesso a Cagliari?

209

La Roma come reagirà dopo la figuraccia interna nel preliminare di champions ? Come si comporterà la società sul mercato?

LA ROMA: IL MOMENTO DOPO IL PORTO

A cura di Fabio Ugolini

Il momento non è dei migliori in casa giallorossa. La delusione è stata altissima, e si è notato anche un certo avvilimento a caldo, da parte del Mister, che a voce bassa, davanti ai microfoni in tv martedì scorso, ha manifestato di aver subito un duro colpo e ha commentato dicendo che questa sconfitta potrebbe avere ripercussioni in futuro.

Ed Io da tifoso, l’ho subito avvertito questo suo timore.
Qui si sa, l’ambiente della piazza è sempre …“ Bullicante ” come la famosa acqua  che dà origine alla zona di Roma. L’umore è ballerino e instabile. Non c’è equilibrio. Si passa dall’entusiasmo smoderato per una bella vittoria al disfattismo totale, con previsioni catastrofiche, laddove tutto sembra essere buttato all’aria, come nel caso del ritorno playoff. Cosicché la stagione per paradosso già sembri finita, quando invece, ancora deve cominciare!


Adesso è bene leccarci le ferite e cercare di vincere immediatamente a Cagliari. 

Sappiamo bene che la Champions League non l’avremmo mai conquistata. Ma una partecipazione almeno ai gironi, avrebbe garantito soldi in entrata per il mercato, autostima e morale alto da parte della squadra, orgoglio nazionale per quelli che desiderano la terza squadra in Champions, oltre a una valutazione maggiorata di ogni singolo giocatore. Si poteva imbastire un discorso societario basato su plusvalenze e si poteva dare un chiaro segnale alle rivali per il titolo: “La Roma c’è. Ed è forte”.

Invece adesso, tutto questo non c’è; indubbiamente resta la possibilità di disputare l’Europa League.

Non bisogna avvilirci troppo, perché siamo ancora ad inizio stagione e penso che almeno sulla carta siamo la seconda forza del campionato e possiamo competere per il titolo. Io credo nella potenzialità di giocarci il primo posto, in una differenza che potrebbe ballare soltanto sui sei punti tra andata e ritorno nello scontro diretto contro la Juventus cannibale.

COSA ACCADRA’ AL MERCATO

Per il mercato, le ultime notizie dicono che potrebbero essere fatte cessioni o prestiti non di livello
(Sadiq, Torosidis, Iturbe e Ricci). Vedremo se la dirigenza farà lo sforzo per arrivare a Borja Valero, sintomo di una Roma che intende vincere subito. Stiamo parlando di un spagnolo trentunenne e quindi in futuro non sarà cedibile.  Secondo me sarebbe il caso di puntarci senza indugi.

Resta verisimile che la dirigenza giallorossa faccia, invece, uno sforzo economico per un giovane elemento interessante quale Tielemans e Ziyechi invece, ma in tal caso ci sarebbe poi il rischio di rivenderlo per realizzare una plusvalenza e quindi rappresenterebbe un segnale di poco determinazione nel voler vincere immediatamente qualche trofeo.

Io che son tifoso però…vorrei vedere la Roma alzare un trofeo. Magari una Coppa Italia. O perché no anche  o anche un’Europa League? Ritengo in effetti la seconda coppa europea ampiamente alla nostra portata!

In fondo un paio d’anni fa, andò in finale il Dnpro…..per cui, almeno in semifinale, si potrebbe arrivare.

E voglio scaramanticamente ricordare, che nell’ Anno Santo Straordinario 1983, la Roma fu eliminata in Europa dal Benfica.
Vi ricordate come finì per la Roma quel campionato? 😉


“Oh….fusse che fusse la volta bona?”

Pensiamo a domenica intanto. A Cagliari ci aspetta una compagine agguerrita: quella di Rastelli.

Foto tratta da Eurosport

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.