La TOP 11 delle competizioni europee!

264
I loghi di Champions ed Europa League.
Immagine di Champions ed Europa League.

Torna la rubrica dedicata ai migliori giocatori in giro per l’Europa. Questa TOP 11 è dedicata ai giocatori che più si son fatti notare in Champions League ed Europa League. Ecco i nomi

PORTA:

OBLAK: E’ stato il portiere migliore di quest’edizione della Champions League. Nella lotteria dei rigori, in finale, poteva fare meglio ma durante i novanta minuti è stato protagonista di interventi prodigiosi e anche con Barcellona e Bayern Monaco ha salvato l’Atletico dall’eliminazione e se sono arrivati a lottare per la vittoria finale è anche grazie a lui. STRATOSFERICO

DIFENSORI:

JUANFRAN: Come terzino destro si è fatto notare. Avrà sbagliato il rigore finale ma senza il rigore segnato agli ottavi e senza l’assist per Carrasco la squadra di Simeone non sarebbe arrivata neanche ai rigori. LEADER

RAMOS: Il numero 4 “blancos” quando vede Atletico in finale si infiamma. E’ lui l’autore del goal del momentaneo vantaggio per la squadra di Zidane e trasforma anche uno dei rigori. In difesa è sempre impeccabile. MURO

OTAMENDI: Il centrale argentino del Manchester City ha fatto delle partite con la P maiuscola soprattutto con il PSG all’andata e al ritorno è riuscito ad arginare attaccanti importanti come Ibrahimovic, Cavani, Lucas e gli altri. Anche col Real Madrid non ha giocato male ma purtroppo i suoi interventi non sono risultati sufficenti per far passare il City in finale. Lui però non ha demeritato. ROCCIOSO

ALABA: Il terzino sinistro del Bayern ha giocato sia da centrale sia da terzino e se da centrale non sempre ha reso al massimo da mancino è stato uno dei più bravi se non il più bravo ed è per questo che l’ho messo in questa TOP 11. FRECCIAROSSA

CENTROCAMPISTI:

SAUL: Il centrocampista dei “Coichoneros” si è fatto notare per la rete in semifinale d’andata contro il Bayern. Goal che ha mostrato tutte le sue doti. Una mezz’ala di quantità e qualità molto giovane e che ha ancora tanta strada da fare. FAVOLOSO

COKE: Non è uno che segna di solito ma ha trascinato il Siviglia alla vittoria dell’Europa League con una doppietta in finale. Il capitano si è dimostrato un leader vero, un uomo su cui gli allenatori e il resto della squadra può contare. COMBATTENTE

TREQUARTISTI:

RONALDO: Può piacere o no ma il fatto che sia il giocatore più determinante dei “Blancos” è fuori discussione. 16 reti in 12 partite 5 nelle ultime 6. Con la roma, negli ottavi ha aperto la gara sia all’andata sia al ritorno, col Wolfsburg ha segnato la tripletta che ha permesso la qualificazione in semifinale e in finale, anche se non ha brillato, ha segnato il rigore decisivo che ha permesso alla sua squadra di alzare la coppa. Il Real senza di lui è poca cosa. ROBOT GRIEZMANN: Ha sbagliato il rigore in finale nei novanta minuti ma il penalty nella lotteria dei rigori l’ha trasformato. Aldilà del match di San Siro, senza la doppietta contro il Barcellona e senza la rete all’Allianz Arena, la squadra di Simeone non avrebbe nemmeno giocato la finale quindi il suo talento va riconosciuto ed è giusto che sia in questa TOP 11. DECISIVO

DE BRUYNE: Il City ha pagato una cifra spropositata quest’estate e lui in parte ha ripagato i soldi spesi dagli sceicchi. Grazie ai goal all’andata e al ritorno contro il Psg ha permesso alla sua squadra di arrivare tra le prime quattro. Giocatore molto tecnico ma che potrebbe fare ancora di più. FOLLETTO BELGA

GAMEIRO: Il giocatore francese ha fatto nove partite realizzando otto reti, sei nelle ultime quattro. Questo basta a capire quanto sia fondamentale questo giocare all’interno di questa squadra soprattutto nella competizione europea che ormai il Siviglia ha vinto per il terzo anno consecutivo. EL PUNTERO

Bene, questa è la TOP 11 dedicata alle competizioni europee. Vi è piaciuta? A presto con altri capitoli di questa rubrica.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.