L’Alfonso Pérez è stregato: Bergara colpisce

271

Tienen equipo suficiente para ganar” Bergara dice che il Valencia ha una squadra adatta per vincere ma il Getafe si prende i tre punti

Undici cartellini gialli all’Alfonso Pérez

Botte da orbi al Coliseum Alfonso Pérez, Damian Suárez commette almeno due falli gravi. Una manata a Pereira nell’area del Getafe e un intervento a pallone lontano a Gayá.  Prima era stato espulso Mauro Arambarri, doppio cartellino giallo. Il secondo fallo merita il rosso perchè molto pericoloso. Subito dopo si innesca una piccola rissa.

Poco prima goal annullato al Getafe per fuorigioco di Amath sul tiro dell’uruguayano. Il portiere di casa Guaita salva il risultato contro due punizioni del capitano Parejo, il più pericoloso tra i suoi.

SEMrush

Bergara trova il goal vincente

Nel secondo tempo Angel grazia Neto angolando troppo una chiara occasione da goal su passaggio smarcante. Il suo tiro è fuori ma l’appuntamento col vantaggio è solo rimandato per i padroni di casa.

Bergara qualche minuto dopo trova il goal con un gran tiro da fuori area deviato da Gabriel Paulista. Il Valencia attacca ancora di più, si susseguono i cartellini gialli, undici in totale. Il Valencia colleziona il 68% di possesso palla, dodici calci d’angolo. La migliore occasione è di Parejo che centra il palo, su un bellissimo tiro che aggira la barriera ma Guaita devia la traiettoria e ringrazia il legno alla sua destra che lo aiuta a salvare la sua porta.

Zaza e Soler sfiorano il pareggio ma il Getafe vince la partita 1-0. A fine partita Zaza si scusa per la sconfitta, è sempre più idolo della curva del Valencia cf.

Tutti si lamentano del campo dell’Alfonso Pérez

Parejo a fine partita si lamenta del campo. Anche Marcelino dice “Los jugadores se quejaron al volver del calentamiento y cuando llegamos al campo y lo fuimos a ver. Pero quiero dejar claro que no se puede contemplar el césped como una excusa para perder el partido. Y nosotros tenemos la obligación de adaptarnos a las condiciones de cada partido. La Liga es la responsable de que las instalaciones estén en óptimas condiciones. Quisimos regar el campo, pero no se hizo. Tenemos que felicitar al Getafe que hizo más merecimientos para ganar, quiero que quede clarísimo.

L’allenatore del Valencia commenta a Superdeporte: “I giocatori si lamentarono appena finito il riscaldamento e quando siamo tornati in campo, lo abbiamo visto nuovamente. Ma non si può utilizzare il terreno di gioco come scusa per la sconfitta. Noi abbiamo l’obbligo di adattarci alle condizioni di ogni partita. La Liga è responsabile che gli impianti siano nelle migliori condizioni. Volevamo innaffiare il campo ma non è stato fatto. Facciamo i complimenti al Getafe, che si è meritato la vittoria, voglio che sia chiaro”.

Neanche il Presidente del Getafe Angel Torres è contento del terreno di gioco dell’Alfonso Pérez.

Valencia-Celta Vigo

Sabato 9 dicembre alle 20.45 al Mestalla arriva il Celta Vigo reduce dal 2-2 contro il Barcellona. I gallegos sono in un buon momento. Iago Aspas con 8 reti è il bomber della squadra, lo segue Maximiliano Gomez. Non a caso sono loro due ad aver segnato contro i catalani.  Il Celta in classifica è decimo a pari punti con il Betis, frutto delle vittorie contro Alavés, Eibar, Las Palmas, Athletic Bilbao, Leganés e dei pareggi contro Getafe, Girona e Barcellona.

L’allenatore Juan Carlos Unzué, ex tattico di Luis Enrique, può imbrigliare il Valencia a centrocampo e bisogna fare attenzione ai due attaccanti. Insomma partita da 1X2. Il Mestalla è pronto, bisogna difendere il secondo posto dall’Atletico Madrid che ora ha sole due lunghezze di distanza dal Valencia. Anche il Siviglia si è avvicinato e il Real Madrid sicuramente avrà occasione di rientrare nelle prime posizioni. Amunt!

Marcelino parla del mercato

L’anno scorso la contestazione al Presidente Lim dopo l’eliminazione dalla Coppa del Rey contro il Celta Vigo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.