Per l’Atalanta arriva la seconda sconfitta

195
Photo by bambiniabergamo.it

Per l’Atalanta arriva la seconda sconfitta in due gare, dopo aver perso il debutto in casa contro la Lazio di Inzaghi, la squadra di mister Gasperini perde a Marassi contro la Sampdoria di Giampaolo per 2-1, ma stavolta invece di sfiorare l’impresa con una rimonta, viene superata nel risultato senza più impaurire la difesa avversaria.

L’Atalanta scende in campo con il 3-5-2 con Zukanovic al posto di Toloi e Raimondi e Masiello a completare la difesa, più avanti al centro abbiamo Kessiè, Kurtic e Carmona al centro con Spinazzola e D’Alessandro ai lati, mentre in attacco viene schierata la coppia Paloschi-Gomez.

In realtà tutto si decide nel primo tempo, infatti la partita si sviluppa in maniera equilibrata, con i nostri che non sfigurano e tengono bene il campo, nonostante un palo di Muriel, troviamo addirittura il terzo gol in due partite di Kessiè che sfrutta una brutta respinta della difesa sampdoriana e infila il vantaggio dell’Atalanta.

La gioia però non dura molto e dopo pochi minuti Raimondi stende ancora Muriel in area, l’arbitro decreta il rigore che purtroppo Quagliarella non sbaglia.

Passano ancora pochi minuti e la partita si decide in nostro sfavore, al seguito di due falli l’arbitro con accesso di fiscalità espelle Carmona per doppia ammonizione. Di lì al poco ci ritroviamo addirittura sotto, quando Muriel crossa al centro e l’ex Barreto batte Sportiello, purtroppo colpevole perchè si fa infilare sul proprio palo.

La chiave della partita è tutta qua, ci ritroviamo all’intervallo sotto di gol e di uomini senza aver demeritato, e questa sicuramente è una mazzata difficile da digerire, più del 3-0 iniziale della Lazio nella prima giornata.

Il secondo tempo, nonostante abbia visto i nostri ordinati e volenterosi non ha registrato grandi sussulti, da parte dell’Atalanta c’è stata molto fatica a costruire azioni offensive, mentre da parte dei padroni di casa c’è stato solo il controllo della gara, fatto di difesa e attesa.

Purtroppo la nota dolente è sopratutto l’attacco, dove Paloschi, Gomez e poi il subentrato Petagna, non sono risultati decisivi e pericolosi. Infatti l’azione più pericolosa del secondo tempo è stata una punizione deviata da Zukanovic di testa, il tutto però in fuorigioco.

Sono pochi gli spunti positivi che possiamo trovare in questa gara, forse solo Kessiè. Ora c’è la pausa, e l’Atalanta giunge alla sosta ancora a 0 punti e il prossimo appuntamento è in casa contro il Torino di Mihajlovic, vietato sfigurare.ù

 

Leggi anche…..Atalanta: La difesa è ancora in vacanza!

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.