Latina Calcio: La luce in fondo al tunnel è ancora molto lontana!

242
Foto di Paola Libralato.

Latina Calcio: Latina-Cesena tre anni fa voleva dire finale play off poi vinta dal Cesena, adesso vuol dire scontro salvezza. Tutte e due le squadre non nuotano in belle acque ma aldilà del risultato il Cesena sembra stare leggermente meglio.

Finisce 1a1 la sfida al Francioni tra Latina-Cesena, un Francioni deserto rispetto agli altri anni, neanche i prezzi ribassati dalla società sono riusciti a portare la gente allo stadio, ma sono cose che si sanno, non sono i prezzi a portare gente allo stadio ma i risultati. Se tutto va bene devi fare ore e ore alla biglietteria per riuscire a prendere i biglietti, appunto come tre anni fa con il sole che picchiava e la società a portare le bottigliette d’acqua, ma ad oggi dove la squadra non naviga certo in belle acque, non è più così.

Un risultato che non muove la classifica visto che anche Pro Vercelli e Vicenza fanno lo stesso, una partita brutta, come ormai da consuetudine, palloni  in area di rigore avversaria se ne vedono pochi, cross decenti neanche l’ombra.

Primo tempo con tanti capovolgimenti di fronte, i nerazzurri hanno anche la prima occasione della gara con Buonaiuto ma la sprecano, ed ecco che a passare in vantaggio è il Cesena, dormita della difesa nerazzurra, Renzetti sul fondo trova la testa di Cocco che non sbaglia, è 1a0 per il Cesena alla fine del primo tempo.

Il secondo tempo inizia con il Cesena galvanizzato dal gol e il Latina che invece ha accusato il colpo, gli uomini di Camplone vanno vicino al raddoppio in due occasioni ma la difesa nerazzurra questa volta è attenta. Vivarini decide così di cambiare modulo e passare ad un 4-2-3-1 abbassando Bruscagin e allargano a sinistra Garcia Tena. Arriva così il pareggio del Latina, calcio di punizione tirato da Roberto Insigne in area di rigore, sul secondo palo arriva Della Fiore che la mette dentro, il Latina ha segnato, ce l’hanno fatta!

Gol che però sembra dare spinta solo alla curva che inizia a cantare più forte, la squadra invece continua a dormire e a sbagliare l’impossibile, solo il fischio finale fa finire questa agonia, il migliore della partita è Pinsoglio, sembra un altro rispetto all’inizio della stagione, senza le sue parate la partita sarebbe finita molto peggio.

Si ritorna in campo sabato con l’ennesima finale che ci aspetta contro il Trapani, adesso la classifica dice 18esimo posto con 30 punti, la luce in fondo al tunnel è ancora lontana.

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.